Banco Marchigiano Risparmiolandia
Banco Marchigiano Risparmiolandia
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fastnet. Internet da sempre

Fabriano Diversa: «Siamo noi la forza di sinistra»

Appello all'unità da parte del direttivo che candida a sindaco Vinicio Arteconi. Andrea Giombi, Katia Silvestrini, Terenzio Baldoni, Francesco Spedaletti, Stefano Fraboni, Mariella Baldoni alla guida del comitato

La sede del Comune di Fabriano
Fastnet. Internet da sempre

FABRIANO – «Siamo noi la forza di sinistra di Fabriano a cui spetta il compito di federare tutto questo universo di riferimento». Questo l’obiettivo che si prefigge di ottenere il comitato di Fabriano Diversa Democratica Progressista che sarà presente nella competizione elettorale con almeno una lista e il candidato a sindaco Vinicio Arteconi. Sarà, infatti, il ginecologo appena andato in pensione, a rappresentare quello spazio di elettorato «che si colloca a sinistra del Partito Democratico».

Vinicio Arteconi

Ieri sera, 22 marzo, è stato ufficialmente costituito il direttivo del comitato composto da: Andrea Giombi, Katia Silvestrini, Terenzio Baldoni, Francesco Spedaletti, Stefano Fraboni, Mariella Baldoni. Il presidente del direttivo è, appunto, Vinicio Arteconi.
«Alla riunione del 22 marzo – spiegano dal direttivo – erano presenti una trentina di persone, fra le quali anche l’ex sindaco di Fabriano, Giancarlo Castagnari. Abbiamo deciso che saremo presenti alle elezioni comunali con una lista», annunciano. Anche se l’obiettivo ufficioso è di dar vita anche a una seconda lista per dare ancora più corpo a questa iniziativa.

«Si sta lavorando sul programma e a breve presenteremo tutto in modo ufficiale. Non vediamo il motivo perché ci debbano essere altre liste di sinistra, noi nasciamo per federare la sinistra e avere sempre più la forza di tutelare i diritti sociali di ciascun fabrianese. Il nostro appello è per unire la sinistra. È deleterio, infatti, se ci saranno altre liste. L’intento federatore della sinistra lo abbiamo iniziato noi, se ci saranno altre liste a sinistra – concludono dal direttivo – saranno solo di disturbo al progetto e disperderanno i voti».

Dunque, i propositi sono chiari, i nomi per la lista iniziano a essere numerosi e il candidato a sindaco è stato ampiamente individuato. L’appello all’unità della sinistra lanciato, bisognerà ora vedere se sarà raccolto, dai sociali del Circolo culturale-politico Sandro Pertini in primis.

Visita Gradara