Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fabriano città della carta e della Filigrana, il plauso della Confartigianato

Il responsabile territoriale Federico Castagna: «L'auspicio è che con questa legge possano aprirsi le porte per la costituzione di botteghe artigiane della carta»

Piazza del comune di Fabriano
Piazza del comune di Fabriano

FABRIANO – Approvata all’unanimità dal consiglio regionale delle Marche la Legge per il riconoscimento di Fabriano come città della carta e della Filigrana e di Ascoli Piceno e Pioraco come città della carta, la soddisfazione della Confartigianato. «Sicuramente un riconoscimento molto importante e significativo per la città di Fabriano, sempre in quest’ottica di trasformazione e riconversione di questo territorio – commenta Federico Castagna Responsabile Territoriale Confartigianato Fabriano – ma anche un prestigio per l’intera regione Marche». 

Da sempre l’associazione di categoria, ad esempio attraverso il progetto La Via Maestra, «è attenta alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale e a raccogliere il meglio dell’Artigianato artistico di tutte le Marche. Rimane fortemente l’auspicio è che con questa Legge possano aprirsi le porte per la costituzione di botteghe artigiane della carta e di conseguenza il trasferimento di queste tradizioni alle generazioni più giovani», evidenzia Castagna, ponendo l’accento su una delle possibilità che si aprono attraverso questa legge regionale.

Federico Castagna

Ma serve una maggiore unità di intenti. «In tal senso – continua Castagna – sarebbe di fondamentale importanza poter mettere insieme le sinergie di tutti i cartai della città e creare delle botteghe artigiane permanenti in pieno centro storico in cui finalmente sia i fabrianesi stessi che i turisti che arriveranno in città possano vivere un’esperienza diretta vedendo all’opera questi artigiani e poter acquistare anche le loro creazioni».

Non può mancare, ovviamente, un riferimento all’espetto economico. «È chiaro che per poter strutturare al meglio questo nuovo scenario che potrebbe aprirsi sono necessari sostegni finanziari altamente adeguati e mirati. Confartigianato si augura fortemente – conclude il responsabile territoriale Confartigianato Fabriano, Federico Castagna – che con il l’approvazione di questa Legge Regionale si possa finalmente porre in risalto in maniera continuativa e permanente il simbolo della carta che ha permesso di far conoscere Fabriano in tutto il mondo».