Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Evade dai domiciliari e ruba un cellulare: arrestato

In manette un 30enne, al Piano di Ancona. Era andato a vendere un anello d'oro e dal bancone del negozio ha preso un telefonino

Auto carabinieri
Carabinieri

ANCONA – Ruba un cellulare all’interno di un compro oro dove era stato a vendere un anello nonostante fosse agli arresti domiciliari. Arrestato un 30enne tunisino al Piano. Le manette per il giovane sono scattate mercoledì pomeriggio. Attorno alle 16 era andato in un compro oro di via Giordano Bruno e dopo aver venduto un anello si era impossessato di un cellulare, preso dal bancone. La proprietaria, una donna, si è subito accorta del furto e ha chiamato il 112. Una pattuglia del Radiomobile, già in zona per i controlli del territorio, ha iniziato le ricerche. Il 30enne, dopo il furto, era entrato in un vicino tabaccaio per fare una ricarica telefonica. Le telecamere lo hanno ripreso. I filmati, insieme alla descrizione della derubata, hanno permesso ai carabinieri di risalire alle generalità del giovane e di andare a casa sua, dove sarebbe dovuto stare. Nell’abitazione c’era il telefonino rubato. Ieri l’arresto è stato convalidato per l’evasione e il 30enne è tornato ai domiciliari. Per il furto del cellulare è stato denunciato.