Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Estra, ecco le classi vincitrici del progetto “Roarr”

Il progetto ambientale di Estra, realizzato in collaborazione con Straligut, ha coinvolto migliaia di studenti delle scuole primarie di Marche, Toscana e Umbria

La conferenza di premiazione online del progetto "Roarr"
La conferenza di premiazione online del progetto "Roarr"

ANCONA – Tanti bambini hanno “ruggito” in diretta streaming stamattina (26 aprile) per “Roarr! Risparmia, Ricicla…Ruggisci!”, progetto ambientale di Estra realizzato in collaborazione con Straligut che ha coinvolto migliaia di piccoli studenti delle scuole primarie di Marche, Toscana e Umbria. Si sono ritrovate insieme classi su tre diverse regioni italiane vincitrici della quinta edizione che, piene di contagioso entusiasmo, sono state premiate da Estra per il loro impegno a favore dell’ambiente. Tante sono state le famiglie coinvolte nel progetto che hanno potuto seguire l’evento a distanza.

Il progetto

Il progetto ha coinvolto quasi cinquemila alunni di più di 200 classi di scuole primarie delle tre regioni, che hanno partecipato ad una gara ecologica unica nel suo genere: una caccia al tesoro di azioni amiche dell’ambiente, dal risparmio energetico alla mobilità sostenibile, dalla raccolta differenziata alla sana alimentazione. I bambini hanno avuto 60 giorni di tempo per completare, con l’aiuto di insegnanti e famiglie, i loro album digitali andando a caccia di 50 ecoazioni amiche dell’ambiente da fotografare. Ogni foto corretta è diventata una eco figurina che ha fatto guadagnare punti alle classi e al termine della gara, a fine marzo scorso, è stata stilata una classifica.

Le classi vincitrici

Le classi vincitrici di questa quinta edizione sono, per le Marche, la prima e la terza della scuola “Anna Frank” di Macerata e la seconda A della “Mercantini” di Ancona. In Toscana premiate la terza A della “Pizzidimonte” e la prima B “Rodari”, entrambe di Prato, seguite dalla terza A della “Salvo D’Acquisto” di Grosseto. In Umbria invece salgono sul podio ben tre classi della scuola di Bastia Umbra in provincia di Perugia: le prime C, B e D. Un gioco che ha appassionato insegnanti e famiglie e che è riuscito a superare anche le difficoltà vissute in questo periodo dalle scuole, dad in primis. Le scuole ruggenti sono sparse su 11 diverse province, dal Tirreno all’Adriatico, e la grande partecipazione è testimoniata dai numeri: quasi 12mila fotografie caricate, 15mila sessioni sul sito, più di quattromila utenti e più di 180mila visualizzazioni.

Il premio

Proprio per premiare un simile impegno tutte le 200 classi otterranno un riconoscimento particolare: la visione dell’opera interattiva e multimediale OZz della compagnia Kanterstrasse, versione digitale della celebre fiaba che, tramite il meccanismo della storia a bivi, porta i bambini nel mondo del Mago di Oz al fianco di Dorothy. «Non posso che esprimere viva soddisfazione a nome di Estra per il successo di un progetto di sostenibilità ambientale a misura di bambino come questo, sempre più convinti e orgogliosi di contribuire a veicolare alle giovani generazioni progetti educativi che lasciano un segno nel processo di formazione e di crescita», ha detto Alessandro Piazzi, amministratore delegato e presidente di Estra. Le classi vincitrici, alcune delle quali sono riuscite nell’impresa di completare l’intero album, possono adesso godersi i premi a base di teatro digitale: le classi “medaglia d’oro” riceveranno il “Kit del mago di Ozz”, attività laboratoriali in videoconferenza, materiali e video tutorial per la costruzione di scenografie e costumi per dare vita ad una vera e propria performance online. Le classi medaglia d’argento e di bronzo saranno protagoniste di laboratori teatrali a distanza pieni di giochi ed esercizi performativi.