Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Estate sul Conero, le città rivierasche puntano sulla sicurezza

Tantissime persone infatti stanno prendendo d’assalto le spiagge e le due città rivierasche e occorre una disciplina puntuale per non rischiare

RIVIERA DEL CONERO – La Riviera del Conero si sta organizzando anche dal punto di vista della sicurezza. Tantissime persone infatti stanno prendendo d’assalto le spiagge e le due città rivierasche e occorre una disciplina puntuale per non rischiare. «Dopo le riunioni in Prefettura, sono già iniziati i controlli estivi per garantire la maggiore serenità possibile a tutti i sirolesi e ai turisti. Ringrazio tutte le forze dell’ordine e le associazioni che contribuiranno ai servizi. Stiamo per approvare lo schema di convenzione con l’Associazione nazionale carabinieri per il servizio di controllo al Passo del lupo e poi per altri che non saranno giornalieri ma frequenti per l’accoglienza sulle spiagge – afferma il sindaco di Sirolo Filippo Moschella -. Ci stiamo attrezzando per far entrare in organico vigili urbani per il periodo estivo, come a Numana, per attività di presenza dalle 7 all’1 di notte per regolamentare la movida di luglio e agosto». Non solo. «Siamo sempre pronti poi per i controlli sul Monte Conero, attendiamo comunicazione da Polizia Stradale, noi come Municipale siamo disponibili per la prevenzione degli incidenti in quel tratto che spesso ha coinvolto motociclisti». È tuttora in vigore poi l’ordinanza che il primo cittadino ha già siglato e che prevede il divieto di somministrazione e vendita di alimenti e bevande dall’una di notte, di aprire i locali di vendita prima delle 6 e di dare il via al riordino e alla pulizia dei locali dopo le 2 perché per quell’ora le luci devono essere spente e i locali dell’esercizio chiusi. Una decisione che era già ricaduta l’anno scorso sugli esercizi del settore alimentare o misto e sulle attività artigianali di produzione e vendita di prodotti di gastronomia pronti per il consumo immediato dislocati in via Giulietti e nelle vie delimitate dalla cinta muraria da piazza Vittorio Veneto a piazza Franco Enriquez.

Numana

Stessa attenzione a Numana. Durante l’ultima riunione in Prefettura del Comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica, le amministrazioni comunali hanno assicurato l’impiego di operatori della sicurezza sussidiaria per la vigilanza delle strutture balneari nelle ore notturne. Nell’incontro era stata esaminata la situazione del territorio ed erano state definite le misure da adottare per affrontare il periodo estivo. Il Comitato aveva previsto un rafforzamento dell’attività di prevenzione generale e il potenziamento di servizi straordinari del territorio. Il dispositivo interforze è completato con servizi dedicati in occasione di eventi di particolare rilevanza. Nel periodo estivo quindi il contingente di personale delle forze di polizia presente in provincia sarà integrato con ulteriori risorse messe a disposizione dal Dipartimento della pubblica sicurezza mentre per le polizie locali sono previste assunzioni a tempo determinato. Tornando a Numana in particolare sono impiegate sette guardie particolari giurate lungo il litorale nella zona che collega il porto al fiume Musone. Il servizio è espletato fino al 28 agosto nella fascia oraria che va da mezzanotte alle 5. E intanto sono stati segnalati i primi episodi spiacevoli della stagione: ragazzini hanno messo a repentaglio due stabilimenti a Marcelli rovesciando ombrelloni e lettini prendendo di mira anche i giochi per bambini provocando diversi danni. Quei giovanissimi, come ogni estate, si fermano in spiaggia di sera e per divertimento combinano guai che i titolari degli stabilimenti lamentano la mattina dopo.