Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Escalation di reati e di rabbia

I malviventi hanno colpito prima a Sassoferrato e poi, per ben quattro volte, nel popoloso quartiere di Santa Maria. Infuriano le polemiche sui social network, Facebook in testa. Si chiede un maggior coordinamento fra le Forze dell'Ordine

Panoramica di Fabriano
Panoramica del comprensorio fabrianese

FABRIANO – Cinque furti in abitazione in pochi giorni. Uno a Sassoferrato e ben quattro a Fabriano. Indagano le Forze dell’ordine. Monta la protesta sul web.
Se non è emergenza, poco ci manca. Una serie di furti in abitazione a distanza di pochi giorni. Il primo è stato compiuto a Sassoferrato, in pieno centro storico. I ladri hanno forzato la porta finestra e si sono introdotti nell’appartamento. Hanno rovistato ovunque e rubato soldi e gioielli. Circa un migliaio di euro di bottino.
Il 9 marzo, ad essere colpiti sono stati quattro appartamenti nel popoloso quartiere di Santa Maria a Fabriano. I malviventi hanno agito all’imbrunire. Prima sono entrati in due appartamenti attigui forzando la finestra del bagno e rubando, sempre, contanti e monili in oro. E poi, evidentemente non paghi, hanno “visitato” altri due appartamenti siti al primo e, addirittura, al quarto piano di una palazzina. Per quest’ultimo hanno mostrato grandi doti atletiche visto che, sfruttando le canalette, si sono arrampicati per circa dodici metri. In entrambi questi ultimi due casi, appartamenti messi letteralmente a soqquadro per cercare preziosi da rubare. Considerando entrambi i raid, il bottino complessivo ammonta a circa 6mila euro, furto a Sassoferrato compreso.
I proprietari delle case, una volta rientrati, hanno prontamente allertato le Forze dell’ordine. Le indagini sono immediatamente partite.
Le notizie dei furti di queste ultime settimane sono state condivise sui social network, Facebook in testa, e ne sono nate discussioni virtuali molto importanti. In tutte si evidenzia il fenomeno e si chiede una maggiore collaborazione fra le Forze dell’ordine per poter meglio controllare il vasto territorio comunale.