Elica e Whirlpool, closing dell’accordo per il mercato indiano

Closing fra Elica e Whirlpool of India Limited per la cessione del 33% del capitale sociale della controllata indiana Elica PB India Private Ltd per un valore di circa 13,1 milioni di Euro al cambio odierno

Sede uffici di Elica a Fabriano

FABRIANO – Closing fra Elica, capofila del Gruppo leader mondiale nella produzione di cappe aspiranti da cucina, e Whirlpool of India Limited per la cessione del 33% del capitale sociale della controllata indiana Elica PB India Private Ltd per un valore di circa 13,1 milioni di Euro al cambio odierno. L’operazione ha ottenuto l’approvazione antitrust in Europa e Turchia e consentirà di accelerare la crescita sul mercato indiano grazie alla forza complementare delle due gamme prodotto, la notorietà dei brand e la leadership di Elica nella progettazione, produzione e distribuzione prodotti cooking nel mercato indiano.

Oltre alle quote ceduta da Elica, anche gli altri soci indiani di minoranza hanno ceduto il 16% del capitale a Whirlpool of India Limited che ha, dunque, acquisito complessivamente il 49% della controllata indiana di Elica Spa.

Contestualmente al closing dell’accordo e all’acquisto della partecipazione, Whirlpool of India Limited ha siglato un accordo di distribuzione esclusiva di alcuni dei suoi prodotti del segmento cooking con Elica PB India Private Ltd al fine di accelerare lo sviluppo del proprio business sul mercato indiano, facendo leva sulla forza della struttura distributiva di Elica PB India che, negli ultimi due anni, ha creato una rete capillare di negozi mono marca con tassi di crescita annuali superiori al 30%.

A maggio 2010 il Gruppo Elica è entrato nel mercato indiano costituendo una Joint Venture con l’imprenditore Pralhad Bhutada, dando così avvio all’attività di Elica PB India Ltd, situata a Pune, con l’obiettivo di produrre e commercializzare prodotti a marchio proprio e non, affidandosi al valore del brand e alle conoscenze tecnologiche del Gruppo Elica. L’ingresso in uno tra i più importanti mercati in Asia, caratterizzato da tassi di crescita tra i più alti al mondo, si è rivelata una scelta vincente, grazie alla gestione del CEO, Pralhad Bhutada e a una strategia distributiva e di marketing efficace.

Negli ultimi due esercizi l’andamento economico-finanziario della controllata indiana ha registrato notevoli miglioramenti guidati dall’ottimo andamento dei ricavi cresciuti a tassi di oltre il 30%, assestandosi a fine 2017 a 24,3 milioni di Euro. Il livello di marginalità nell’ultimo esercizio è più che raddoppiato rispetto al 2016 e un Risultato Netto che a fine 2017 è stato pari a 1,8 milioni. Dal punto di vista patrimoniale l’evoluzione positiva del cash flow ha portato la Posizione Finanziaria Netta a 2,3 milioni di euro a fine 2017. Ora questo ulteriore accordo che potrà portare ulteriori benefici.