Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Edilizia residenziale pubblica, 13 nuovi alloggi al Cesano di Senigallia

Sempre al Cesano verranno realizzati altri due interventi in zona peep, mentre altri appartamenti saranno ricavati a San Silvestro e Marzocca

La presentazione e consegna degli alloggi di edilizia residenziale pubblica a Senigallia
La presentazione e consegna degli alloggi di edilizia residenziale pubblica a Senigallia

SENIGALLIA – Sono stati consegnati agli aventi diritto le chiavi di 13 nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica agevolata realizzati in via Strada Settima a Cesano. L’intervento segue di pochi mesi quello promosso alla Cesanella, altro quartiere a nord della città, dove lo scorso gennaio si era conclusa la consegna degli ultimi 16 appartamenti in via Guercino.

Dal 1° agosto quindi, 13 famiglie (un single, una coppia, otto famiglie da tre persone e tre da quattro persone) potranno iniziare le operazioni di trasloco nelle loro nuove abitazioni.

L’assegnazione dei restanti sette alloggi (in totale sono 20) dovrebbe avvenire nel giro di pochi giorni e concluderà il secondo lotto di lavori previsto nell’area Peep di Cesano.

Una risposta al costante fabbisogno di abitazioni popolari che la città presenta da tempo: l’amministrazione comunale, d’accordo con Regione Marche ed Erap (Ente Regionale per l’Abitazione Pubblica), si è concentrata più volte in questi ultimi anni sul tema dell’edilizia agevolata e sovvenzionata e vi tornerà più avanti, dato che sono in cantiere altri due interventi sempre al Cesano per circa 40 alloggi e altri 26 nella zona sud della città, precisamente a San Silvestro e a Marzocca.

Un intervento che «coniuga la qualità e l’inclusione, binomio fondamentale per costruire una comunità socialmente coesa – ha affermato il sindaco Maurizio Mangialardi – Il nostro obiettivo resta quello di dare esecuzione ai progetti previsti dalla nostra pianificazione urbanistica per soddisfare il diritto alla casa per tante altre famiglie».

Alla presentazione del progetto erano presenti anche l’assessore regionale all’edilizia pubblica Anna Casini e il dirigente responsabile dell’Erap Maurizio Urbinati i quali hanno posto l’accento sia sulla varietà degli interventi che si sono realizzati a Senigallia, sia sulla scelta di alcune stimolanti modalità operative che riescono a dare risposte ai bisogni dei cittadini senza creare ghetti, altro tema particolarmente delicato in questo periodo.