Maxi operazione a Porto Recanati e Civitanova: giro di vite su immigrazione, spaccio e furti

Nei giorni scorsi il blitz dei carabinieri al River Village, il condominio di sette piani che un tempo ospitava la discoteca Green Leaves. Impiegata per la prima volta anche una Squadra Operativa di Supporto proveniente da Bologna per presunto rischio terrorismo

PORTO RECANATI – È stato un pomeriggio di fuoco quello di martedì per il River Village, mentre ieri è stata rinvenuta un’auto rubata a Porto Recanati e finita sul mercato pugliese dove sarebbe stata smontata e venduta come pezzi di ricambio.

Due maxi operazioni condotte brillantemente dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche, guidati dal Maggiore Enzo Marinelli, hanno dato un forte giro di vite su immigrazione, spaccio, furto, abusivismo e controlli nelle attività commerciali.

RIVER VILLAGE

I carabinieri nel River Village
I carabinieri all’ingresso del River Village

Il condominio di sette piani che un tempo ospitava la discoteca Green Leaves a Porto Recanati è stato passato al setaccio dai carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche
nell’ambito di un’operazione congiunta condotta con i carabinieri forestali di Recanati, i carabinieri del comando provinciale di Macerata, i carabinieri del lavoro, le unità cinofile di Pesaro e, per la prima volta, una squadra SOS (Squadra Operativa di Supporto) del quinto reggimento carabinieri Emilia Romagna provenienti da Bologna, una unità che interviene in maniera preventiva quando si paventa il rischio di terrorismo.

Un grande dispiegamento di forze che ha impegnato circa 35 carabinieri nell’ambito di una attività di contrasto all’immigrazione clandestina, allo spaccio di sostanze stupefacenti e ai reati in genere. Complessivamente sono 123 le persone controllate, delle quali 86 stranieri.

Le unità cinofile di Pesaro nel parcheggio del River Village
Le unità cinofile di Pesaro nel parcheggio del River Village

Un 50enne originario di Potenza Picena è stato denunciato per spaccio, aveva con sè 1 grammo di eroina suddivisa in due dosi pronta per essere immessa sul mercato. Un’altro 50enne è stato sorpreso invece nel suo appartamento intento a fumarsi uno spinello di hashish: l’uomo si è giustificato con i militari dell’Arma dicendo che lo spinello gli era stato dato dal figlio. I carabinieri lo hanno segnalato come assuntore di droga alla Prefettura di Macerata.

I controlli dei carabinieri
I controlli dei carabinieri

Nelle intercapedini delle scale che dal terzo piano salgono fino al settimo, i carabinieri hanno rinvenuto nascosti, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi e tracce di stupefacente.

Nell’ambito dei controlli alle attività commerciali presenti nel condominio, ne è stata multata una per 5mila e 500 euro: le violazioni rilevate dai carabinieri del lavoro sono mancanza del medico competente, mancata formazione e informazione dei lavoratori.

Accusati di abbandono di rifiuti e multati tre proprietari di auto che avevano abbandonato i loro mezzi all’aperto: i carabinieri forestali hanno individuato le vetture nel parcheggio del River Village. Le auto, in evidente stato di danneggiamento, con danni alla carrozzeria e pneumatici sgonfi, invece di essere smaltite erano state lasciate a marcire cielo aperto. Sette le contravvenzioni al codice della strada effettuate dai carabinieri nella via che conduce al condominio.

CONTROLLI A 360 GRADI A PORTO RECANATI, RECANATI E CIVITANOVA

Droga, contante e telefonino sequestrati
Droga, contante e telefonino sequestrati

Nella giornata di ieri, 6 marzo, i carabinieri di Civitanova Marche sono stati nuovamente protagonisti di un’altra brillante operazione che ha interessato i territori di Porto Recanati, Recanati e Civitanova Marche, attraverso l’impiego di pattuglie e di una capillare attività investigativa.

I militari dell’Arma, nell’ambito di un’operazione congiunta condotta con i carabinieri di Valenzano, in provincia di Bari, hanno rinvenuto in un garage una Nissan Qashqai rubata lo scorso 15 febbraio a Porto Recanati. L’auto era destinata ad essere immessa sul mercato pugliese dei pezzi di ricambio: parte della carrozzerie, del vano motore e dell’interno dell’abitacolo erano infatti già state smontate. I carabinieri hanno denunciato per ricettazione un uomo 58enne, titolare del locale. L’auto è stata sequestrata e riconsegnata al proprietario.

Nell’ambito dei controlli sulle attività commerciali, i carabinieri di Civitanova Marche e quelli dell’ispettorato del lavoro, hanno sospeso l’attività imprenditoriale di un’azienda con sede legale a Fabriano che effettuava volantinaggio nella zona di Civitanova Marche: i militari dell’Arma hanno scoperto che impiegavano 2 lavoratori in nero, per questo motivo hanno elevato una multa per 8mila euro.

A Recanati i carabinieri hanno sorpreso invece uno spacciatore nigeriano di 35 anni intento a cedere un grammo di eroina ad una donna della zona, nei pressi dell’abitazione dello spacciatore. Il nigeriano è stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti. All’atto della perquisizione domiciliare e personale, il 35enne è stato trovato in possesso di ulteriori 1,3 grammi di eroina, 10 grammi di marijuana, uno spinello, di un telefono cellulare e di 120 euro in contante, provento dell’attività di spaccio. La donna è stata invece segnalata alla Prefettura di Macerata come assuntrice di sostanza stupefacente.