Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Pesaro, coppia arrestata con 200 grammi di cocaina purissima

Lui 37 anni, lei 45. I carabinieri del nucleo investigativo hanno scoperto la base logistica dello spaccio. Il panetto poteva fruttare 50 mila euro

PESARO – Un panetto da 200 grammi di cocaina purissima che poteva valere fino a 50 mila euro se diviso in dosi e spacciato al dettaglio.

I carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo, in questi ultimi tempi hanno intensificato anche i servizi per il contrasto allo spaccio e all’uso delle droghe. Nel pomeriggio di venerdì hanno arrestato una 45enne incensurata e disoccupata di Fano ed un 37enne disoccupato di Pesaro, con precedenti, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

Tutto è iniziato con l’arresto di un pesarese di 37 anni il 06 agosto, un ex calciatore. Ma il giro non era chiuso. Tanto che approfondendo le indagini, i carabinieri sono arrivati ad identificare diversi consumatori fino ad arrivare alla coppia arrestata.
L’abitazione di Pesaro dell’uomo era una sorta di base logistica per il movimento della droga, dove i militari ritengono venisse custodita e preparata per il successivo spaccio. Infatti, la donna, è stata fermata mentre in macchina (una Mercedes) si stava allontanando dall’abitazione del 37enne (col quale sembra non avere alcuna relazione sentimentale) e dove si era intrattenuta per qualche ora.

All’interno della sua borsa due etti di cocaina purissima, ancora compatta in un unico panetto, che i carabinieri ritengono avesse ritirato dall’abitazione dell’uomo. In macchina, aveva anche alcune dosi, un bilancino, sostanza da taglio e i classici ritagli di cellophane usati per confezionare le dosi. Aveva con se anche somma di oltre 1000 euro in banconote di vario taglio. Anche in casa dell’uomo, immediatamente perquisita, i carabinieri hanno trovato tre dosi di sostanza. L’uomo, alla vista dei militari ha tentato di disfarsene lanciandole fuori.

Ovviamente sia la droga che il denaro e tutto il resto del materiale è stato sequestrato.

Considerata l’elevatissimo grado di purezza della cocaina, i carabinieri ipotizzano che quei 200 grammi sarebbero potuti diventare 700-800 dosi ed avrebbero potuto fruttare fino a 50.000 euro.

Per la coppia è scattato l’arresto, lunedì la convalida.

«L’operazione ha sicuramente ha eliminato dal mercato pesarese della droga un importante quantitativo di cocaina che, considerato il periodo delle ferie estive nel quale la voglia di “sballare” da parte dei giovani è più forte, sarebbe stato smerciato in pochissimo tempo» fanno sapere i militari del nucleo investigativo.