Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Fermo, il sindaco Calcinaro dimesso dall’ospedale: «Grazie per la vicinanza, ora subito al lavoro»

Il primo cittadino della città capoluogo ha subito partecipato alla Giunta in videoconferenza. Era ricoverato presso il reparto di Malattie Infettive da due settimane

Paolo Calcinaro
Il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro

FERMO – È stato dimesso ieri dal reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Murri di Fermo il sindaco Paolo Calcinaro che ha passato due settimane presso il nosocomio del capoluogo dopo che è risultato positivo al Covid-19.

Il primo cittadino ha ringraziato «tutto il personale. Dai medici agli infermieri, dalle Oss alla pubblica assistenza, alle cucine. Da malattie infettive in primis, a radiologia, al pronto soccorso ai trasporti – ha detto -. Torno con un paio di regalini: polmonite, fortunatamente abbastanza limitata, da ricontrollare e ovviamente negatività da riconquistare. Alcuni giorni sono stati provanti, preoccupanti ma ho sentito la spinta e la vicinanza di molti e di questo vi ringrazio immensamente. Cercherò, con tutta la cautela del caso, di lavorare a distanza perché ci sono momenti da compiere insieme per la città molto importanti».

Un ringraziamento poi a tutta la sua squadra partendo dagli uffici comunali, agli assessori passando per i consiglieri fino al vice sindaco Mauro Torresi. «Ora concentriamoci anche su questa fase pandemica, senza isterismi, consapevoli dell’importanza di una economia che non può rientrare in lockdown completo ma che alcune misure potranno servire – ha aggiunto Calcinaro -. Secondo me serve un passo avanti, qualche riflessione di più, qualche ragionamento comune in più, qualche atto annunciato solo quando già realizzato, e meno slogan, meno propaganda, meno strumentalizzazione».

E proprio poche ore dopo il suo rientro Calcinaro ha partecipato in videoconferenza alla Giunta.