NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Corteo di protesta, «per la sicurezza e il decoro in città»

La Lega Nord di Jesi, guidata dalla candidata sindaco Silvia Gregori, organizza una manifestazione che si snoderà dalla stazione ferroviaria a Porta Valle. Appuntamento sabato 8 aprile

La candidata sindaco della Lega Nord di Jesi, Silvia Gregori

JESI – Sabato 8 aprile, alle ore 17.30, Lega Nord Jesi organizza un corteo di protesta «contro la mancanza di sicurezza e decoro in alcuni quartieri della città». A renderlo noto è la candidata sindaco, Silvia Gregori. Si uniranno alla manifestazione tutti gli altri coordinamenti Lega Nord della provincia. Il corteo, partirà dalla stazione di Jesi per poi proseguire lungo viale Trieste, zona Porta Valle e Torrione.

«Un’azione di protesta per essere vicini ai residenti di queste aree della città e per porre fine a questa arresa da parte dell’attuale Amministrazione comunale contrabbandata come tolleranza verso fenomeni quali l’immigrazione irregolare, la prostituzione, spaccio, accattonaggio molesto e gesti di mal costume da parte della comunità Rom che addirittura usufruisce delle fontanelle pubbliche, dove si dissetano anche i nostri bambini, per curare la loro igiene personale – fa sapere Silvia Gregori, candidata sindaco Lega Nord Jesi -. Non dobbiamo diventare l’avamposto  di una giungla d’asfalto: ci fa sorridere l’ipocrisia di chi nei propri discorsi evita di pronunciare la parola accoglienza per riferirsi a quell’attività infinita e a spese dei cittadini che si vuole far rientrare nella normale amministrazione, definendola piuttosto inclusione, come se magicamente quest’altro termine evitasse tutti i problemi che ci sono dietro, tra cui la mancata integrazione di fatto».

La Lega Nord Jesi, specifica sempre la Gregori, «lotta per garantire sicurezza ai propri cittadini – tutti –  e per vivere senza lo spettro di chi fa cassa sulle spalle degli altri, facendo leva sul senso di adattamento della persona in quanto uomo o donna. Accoglieremo tutti coloro che vorranno unirsi a noi in questa manifestazione pacifica. Siamo determinati nel difendere il diritto di ogni cittadino di vivere in sicurezza e in quartieri decorosi».

Natale a Gradara