UnivPm: chiuso con successo il primo corso sui materiali compositi

Ad Ascoli Piceno la consegna degli attestati. Nato come risposta all'esigenza delle aziende del territorio di conoscenze specializzate nel settore della meccanica, progettazione e lavorazione dei materiali compositi, il corso si è rivelato una scommessa vinta

la consegna degli attestati

ASCOLI PICENO – Il primo corso sui materiali compositi, organizzato dall’Università Politecnica della Marche, si è chiuso con successo. Ha coinvolto 43 persone, provenienti da diverse regioni, e il 12 giugno, presso la sede di Confindustria Centro Adriatico, ad Ascoli Piceno, ha visto il suo appuntamento di chiusura con la consegna degli attestati ai partecipanti, alla presenza del presidente di Confindustria Centro Adriatico, Simone Mariani, e del sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti.

Il corso è nato dalla stretta collaborazione tra UnivPm e Polo dei Materiali Compositi e risponde all’esigenza delle aziende del territorio di conoscenze specializzate nel settore della meccanica, progettazione e lavorazione dei materiali compositi. Una scommessa vinta per il rettore Sauro Longhi, da rilanciare.

I 43 iscritti del corso sono dipendenti di aziende del settore dei compositi avanzati e professionisti provenienti da Marche, Abruzzo, Puglia e Calabria.
Le lezioni, tenute da docenti dell’Università Politecnica delle Marche e di altre università e da esperti del settore di aziende dal profilo internazionale, si sono svolte presso la sede di San Benedetto del Tronto della facoltà di Economia “G. Fuà” della Politecnica, da novembre 2018 a marzo 2019, per 120 ore, con il riconoscimento di 12 crediti formativi universitari.

Gli argomenti trattati sono stati suddivisi in cinque moduli. Nel primo sono state gettate le basi per la conoscenza dettagliata delle fasi costituenti i materiali compositi, ovvero fibre, matrici e nanocariche. Nel secondo sono stati approfonditi gli aspetti relativi alla micro e macro-meccanica dei compositi. Nel terzo il focus ha riguardato la comprensione dei principi di progettazione dei componenti in materiale composito. Nel quarto sono stati studiati i metodi per la produzione di manufatti in composito, per l’esecuzione di lavorazioni sottrattive e per la giunzione dei componenti in composito. Infine, nel quinto, l’attenzione si è concentrata sulle tecniche di analisi di qualità dei componenti e di monitoraggio dei processi.

Hanno ricevuto gli attestati Tania Alfonsi, Claudia Amadio, Ruben Carboni, Fabio Carucci, Gianluca Catalucci, Alessandro Catanzaro, Walter Cavatrunci, Lorenzo Consalvi, Andrea Di Diodoro, Valerio Di Pompeo, Roberto Di Stanislao, Tiziano Di Stanislao, Stefano Giammarini, Nazario Iacoponi, Monica Marchini, Dino Marinelli, Gianandrea Marioli, Enrico Marziali, Massimo Medori, Mauro Menchini, Veronica Praticò, Stefano Prosperi, Mattia Utzeri, Luca Zaccari, Alessio Caioni, Carla Colì, Guerino Lattanzi, Leonardi Linda, Valerio Pierfelice, Gianpietro Sebastiani, Andrea De Angelis e Roberto Angelini. A questi studenti si aggiungono altre 11 persone che si sono iscritte a singoli moduli.