Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Coronavirus, spostamenti non autorizzati: a Numana e Sirolo weekend di controlli

I sindaci Tombolini e Moschella: «Nostro malgrado, per la vostra e nostra salute, vi invitiamo a non venire questo fine settimana nella Riviera del Conero»

polizia locale

NUMANA E SIROLO- La prima settimana da “reclusi” in casa a causa dell’emergenza Coronavirus sta per terminare e se nella normalità il weekend era sinonimo di svago, divertimento, uscite e passeggiate spensierate al mare, in montagna o in città, almeno per i prossimi 20 giorni non sarà così. E proprio per scoraggiare gli spostamenti non autorizzati, in questi giorni saranno intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine, come a Numana e Sirolo.

«Nostro malgrado, per la vostra e nostra salute, vi invitiamo a non venire questo fine settimana nella Riviera del Conero- dichiarano congiuntamente il sindaco di Numana Gianluigi Tombolini e il sindaco di Sirolo Filippo Moschella-. Le indicazioni del Governo centrale sono chiare: si può uscire di casa solo per lavoro, salute, acquisto di beni essenziali e attività motorie, quindi sono vietati gli spostamenti nel territorio nazionale, compresa la possibilità di raggiungere il mare o i sentieri del Monte Conero. Anche se a Numana e Sirolo non ci sono al momento casi, vista la gravità della situazione nazionale e l’aumento esponenziale degli ammalati in tutta la Regione Marche, è necessario porre in atto azioni preventive serie e severe».

Oggi (sabato 14 marzo) e domani (domenica 15 marzo), la Polizia Locale di Numana e quella di Sirolo controlleranno a campione le principali arterie di ingresso in riviera: la SP1 del Conero, la SP2 Sirolo-Senigallia al Coppo, la SP23 Svarchi di Numana e Via Litoranea all’altezza del Fiume Musone, per individuare persone prive di autorizzazione agli spostamenti. Le attività di verifica saranno espletate col supporto anche dall’Arma dei Carabinieri, che potenzierà i servizi di competenza con diverse pattuglie.

«Nonostante la severità dei provvedimenti adottati siamo certi della comprensione dei cittadini. Siamo sicuri che con l’impegno di tutti presto si tornerà alla normalità e a poter godere da parte di chiunque dei nostri territori e delle nostre bellezze» affermano i due sindaci.