NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Coronavirus, Fano: scatta la seconda tranche di buoni spesa

È possibile richiedere i voucher per l’acquisto di cibo ed altri prodotti di prima necessità, spendibili negli esercizi commerciali convenzionati. C'è tempo fino a venerdì 17 aprile alle ore 13. Ecco come fare e i dettagli del servizio

Dimitri Tinti, assessore al Welfare
Dimitri Tinti, assessore al Welfare di Fano

FANO – Dalla giornata del 14 aprile è possibile richiedere al Comune di Fano i buoni spesa per l’acquisto di cibo e altri prodotti di prima necessità, in seguito all’emergenza Coronavirus. I voucher saranno spendibili negli esercizi commerciali convenzionati con il proprio territorio di residenza. Di fatto si tratta della seconda tornata di buoni spesa messi a disposizione dell’amministrazione e servono soprattutto a dare ossigeno a quei nuclei familiari che avrebbero avuto diritto del sostegno già nel precedente bando.

A spiegare nel dettaglio l’azione messa in campo dal Comune l’assessore al Welfare di Comunità, Dimitri Tinti: «L’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di dare possibilità anche a quelle famiglie che, per svariati motivi, non sono riusciti a presentare domanda finora. Anche in questa seconda fase vengono confermati tutti i precedenti criteri con un’aggiunta importante condivisa con la giunta: la richiesta potrà essere fatta anche da quei nuclei famigliari dove 2 o più persone a causa di questa crisi hanno subito la sospensione della propria attività lavorativa e che hanno un contratto d’affitto da pagare. Finora c’è stato un buon riscontro da molte famiglie che hanno ricevuto i buoni spesa prima di Pasqua e c’è stata una buona organizzazione grazie anche alle associazioni di volontariato che ci stanno dando una grande mano per la distribuzione a domicilio».

Per il Comune di Fano sono stati stanziati in totale 323 mila euro; dopo la prima erogazione, i fondi rimanenti ammontano a 52 mila euro a cui bisogna aggiungere altri 6.500 euro frutto di gesti di solidarietà

La finestra temporale per usufruire di questo contributo si chiuderà venerdì 17 aprile alle ore 13. La domanda dei buoni spesa dovrà essere presentata utilizzando l’apposita piattaforma on-line sui siti www.comune.fano.pu.it e www.ambitofano.it. Per coloro che non possono accedere alla modalità on-line, saranno disponibili sei operatrici dei Servizi sociali ai numeri di telefono 0721/887481-887482 e 887766 (da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.30). In caso di congestione telefonica scrivere a buonispesa.ambito@comune.fano.it.

Chiusa questa fase, il Comune stilerà un’apposita graduatoria delle domande e provvederà a consegnare i buoni spesa ai volontari della protezione civile e ad altri soggetti appartenenti al terzo settore, ai quali spetterà consegnarli al domicilio dei beneficiari.

Natale a Gradara