Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Corinaldo città della Donna

Per celebrare l’8 marzo in programma "Tracce di Donne", un mese intero di appuntamenti dedicati alll’universo femminile a partire da sabato

Passi
La locandina dello spettacolo "Passi. Una confessione"

CORINALDO – Corinaldo è sempre più città dedicata alle donne. A Novembre del 2016 sono partiti i lavori di riqualificazione e ristrutturazione del ex convento dei Padri Agostiniani, meglio conosciuto come Il Giglio. Al secondo piano dell’edificio è prevista la creazione di una sala congressi, con annesse sala lettura e sala riunioni; una zona ufficio; un info – point ed un internet – point, dedicati Maria Goretti, anche in funzione di centro studi sulla violenza sulle donne.

Per celebrare l’8 marzo poi, Corinaldo presenta “Tracce di Donne”, un mese intero di appuntamenti dedicati alll’universo femminile. Tutta la città si mobilita nel creare un’occasione di confronto e riflessione con il contribuito della Consulta cittadina delle Politiche Sociali e Cultura, l’Unitre, l’Istituto Comprensivo di Corinaldo e le associazioni “Pozzo della Polenta” e “Voce del Cuore”.

Sabato 4 marzo alle ore 21.15, verrà rappresentato al Teatro Goldoni lo spettacolo “Passi”. Il racconto prende il via da un difetto fisico al piede per giungere ad indagare inadeguatezze e frustrazioni di una bambina che, poi, si farà donna. Un lavoro teatrale realizzato da Tamara Bartolini e messo in scena in collaborazione con il Teatro Pigmenti,  che si è aggiudicato il prestigioso Premio Dominio Pubblico Officine 2014.

Domenica 5 marzo, a partire dalle ore 17.30 la sala Ciani del Palazzo Comunale, il cui Loggiato sarà illuminato di rosa, ospiterà “Quando l’arte è femminile”: Marina Mancini parteciperà alla conferenza in cui si racconteranno: le donne artiste, ovvero storie di passioni segrete, di coraggio e di successi.

Martedì 7 marzo, dalle 8.15 alle 11 si svolgerà “Educare alle Emozioni”, un laboratorio rivolto alle classi terze della Scuola Secondaria di primo grado “G. Degli Sforza”, con l’obiettivo di facilitare la gestione corretta delle emozioni, molto importante durante un’età difficile come quella adolescenziale. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con l’associazione “Dalla parte delle Donne”.

Domenica 19 marzo sempre presso la sala “A. Ciani” del Comune alle ore  17.30, il “Gruppo di lettura Unitre” presenta: “L’uomo che ci ama”, accompagnato da un’iniziativa della GDO: E.sperimenti Dance Company, “Maschio e Femmina li creò”, traslato nel contesto attuale. Un appuntamento per riflettere sulla distinzione della figura della donna alle prese con la relazione con gli uomini. Un modo non auttoreferenziale e con il sorriso tra le labbra, per tentare di capire gli esiti che si possano originare dal rapporto donna-uomo.

Giovedì 30 marzo alle 21, i locali del “Corilab” ospiteranno la psicologa Orietta Savelli per “Un viaggio per conoscerci”. Si parlerà di salute delle donne, sia dal punto di vista fisico sia da quello psichico. Un discorso direttamente unito alla sfera emotiva. «Quello che vorremmo concretizzare è un viaggio nell’universo femminile, al fine di conoscerci meglio», ha sottolineato una rappresentante de “La voce del Cuore”, una delle associazioni organizzatrici assieme alla Consulta del Sociale.