Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Controlli alla ‘movida’ notturna del Maceratese: discoteche al setaccio

I locali del divertimento notturno sono finiti nel mirino della Questura di Macerata: in tre della provincia sono stati sequestrati stupefacenti vari. Approfondimenti ulteriori sulle attività di intrattenimento

MACERATA – Controlli interforze in tutta la provincia di Macerata nella notte della ‘movida’: passate al setaccio tre discoteche e segnalate due persone alla prefettura. È il bilancio dell’operazione portata avanti nella notte tra sabato 7 e domenica 8 dicembre dalla Polizia di Stato, dagli uomini dell’Arma dei carabinieri e dalla Guardia di Finanza di Macerata.

I controlli sono stati rafforzati in tutta la provincia con l’intento di contrastare il traffico e il consumo di sostanze stupefacenti e gli effetti negativi della ‘movida’. I servizi, come voluto dal questore di Macerata Antonio Pignataro, continueranno per tutto il periodo delle festività da dicembre fino a gennaio.

«L’obiettivo è quello di contrastare tutte le situazioni di pericolo nell’ambito dei locali di intrattenimento come l’uso di sostanze stupefacenti o l’abuso di sostanze alcoliche e non di ostacolare il divertimento dei giovani» fanno sapere dalla questura.

Nella notte tra sabato 7 e domenica 8 le forze dell’ordine hanno passato al setaccio tre discoteche della provincia: una a Macerata, una a Civitanova e una a Porto Recanati. Le attività sono state incentrate sulla verifica delle condizioni di sicurezza dei locali e sul contrasto all’uso delle droghe da parte dei giovani.

Gli uomini in divisa hanno sequestrato marijuana, hashish e cocaina: due le persone che sono state segnalate alla prefettura come assuntori di stupefacenti (ex art. 75 del D.P.R. 309/90).
Durante i controlli sono state contestate anche tre violazioni amministrative relative alle norme che regolano la conduzione dei locali pubblici. Le forze dell’ordine hanno anche avviato una serie di approfondimenti in merito ad alcune modalità di esercizio delle attività di intrattenimento riscontrate durante i controlli.