Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Il Comune di Fabriano mette all’asta 11 beni e 14 terreni

Oltre un milione di euro di potenziale incasso fra vendite e affitti di locali pubblici. Fra i più significativi, l'ex sede della Croce Rossa di Marischio e il Bar della Nave

La sede del Comune di Fabriano
La sede del Comune di Fabriano

FABRIANO – Approvato il piano delle alienazioni del Comune di Fabriano durante l’ultima seduta del consiglio comunale. Oltre un milione di euro di potenziale incasso fra vendite e affitti di locali pubblici. A breve saranno indette le aste per capire l’appeal che i beni in questione potranno avere. Fra i più significativi, l’ex sede della Croce Rossa di Marischio, il Bar della Nave e il circolo Gentile di via Balbo.

Sono anni che tutte le varie amministrazioni comunali di Fabriano cercano di fare cassa anche attraverso l’alienazione di beni pubblici. Non sempre, però, ci si riesce e spesso nell’elenco figurano i medesimi beni. Se tutto venisse venduto, si potrebbe incassare fino a un milione di euro per gli undici beni inseriti nell’elenco.

Nella lista aggiornata dei beni vendibili figura il Bar della Nave di piazzale Matteotti tuttora operativo con prelazione agli attuali affittuari e base d’asta fissata a 252 mila euro; il circolo Gentile di via Balbo per 244 mila euro; un’abitazione civile in via Cappuccini per 82mila euro, disposta su tre livelli con corte esterna, ma che attualmente versa in condizioni fatiscenti; le ex scuole delle frazioni Grotte 58mila e Sant’Elia 32 mila. Tra gli undici immobili, c’è spazio pure per lo stabile di due piani con annesso garage della frazione di Marischio, base d’asta 160 mila euro, che in passato ospitava la Croce Rossa. Scorrendo ancora l’elenco, figurano: l’ex lavatoio sito nella frazione di Albacina per 27 mila euro; un modulo abitativo, in pratica una delle casette in legno utilizzate in passato per ospitare famiglie terremotate dal sisma del 1997 in località Cupo, per 12 mila euro.

Non solo immobili, ma anche terreni. Complessivamente sono 14 siti in città, ma anche nei pressi delle numerose frazioni cittadine, per un valore complessivo stimato in 341mila euro. Fra questi, il più importante è il lotto Peep-Borgo 3, valore oltre 190mila euro.