L’augurio di Coldiretti Marche ai nuovi sindaci

La presidente Maria Letizia Gardoni augura buon lavoro ai sindaci eletti nelle città marchigiane, auspicando un rapporto collaborativo con le aziende agricole del territorio

Maria Letizia Gardoni

ANCONA – Dopo le elezioni amministrative che hanno coinvolto diversi Comuni marchigiani, Coldiretti Marche si rivolge a tutti i sindaci per mandare i suoi auguri, in attesa di fare altrettanto dopo il 9 giugno con i vincitori dei ballottaggi.

«Un augurio di buon lavoro ai sindaci eletti nelle nostre città marchigiane» ha detto la presidente di Coldiretti Marche, Maria Letizia Gardoni. «Le amministrazioni comunali sono il primo grado di rappresentanza dei territori ed è per questo che il possibile rapporto collaborativo con le nostre aziende agricole è lo strumento di intesa e reciprocità su cui sarà sempre più necessario investire».

I Comuni, ricorda Coldretti, hanno competenza su tantissimi aspetti che riguardano la vita delle imprese, il benessere della comunità e il fare impresa. Attraverso l’Agenda Programmatica 2019, il documento che Coldiretti ha presentato ai candidati prima del voto, è stato evidenziato come un’amministrazione comunale possa fare molto in tema di educazione alimentare per i più giovani, di servizi sociali per bambini, anziani e altre fasce disagiate della società e per la manutenzione del territorio.