Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Civitanova ricorda le donne vittime di violenza, nuova panchina rossa in via Guerrazzi

Oggi l’amministrazione comunale di Civitanova ha celebrato la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere

Inaugurazione della nuova panchina rossa collocata nei giardini di via Guerrazzi

CIVITANOVA – Una nuova panchina rossa per ricordare le donne vittime di violenza. Oggi l’amministrazione comunale di Civitanova ha celebrato la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza di genere. C’erano il sindaco Fabrizio Ciarapica, il Presidente del Consiglio Comunale Fausto Troiani, gli assessori Claudio Morresi, Roberta Belletti e Giuseppe Cognigni, i consiglieri comunali Giorgio Pollastrelli jr. e Lavinia Bianchi, Fabiola Polverini e Letizia Murri, rispettivamente Presidente e vice della Commissione Pari Opportunità e la consigliera provinciale Laura Sestili, con delega alle Pari Opportunità. Prima la commemorazione di fronte alla panchina davanti alla biblioteca comunale.

La panchina rossa di fronte alla biblioteca comunale

«Un’occasione importante per ricordare non solo, ahimè, tutte quelle donne che sono state e sono vittime di violenza – ha detto il sindaco Fabrizio Ciarapica -. Ricordiamo i due casi a Civitanova: Maria Pia Bigoni, uccisa dal marito, e Alina, la ragazza alla quale è stato gettato addosso dell’acido e che è stata salvata da un giovane civitanovese. Non spegniamo i riflettori su questo tema. Troppe donne sono vittima di violenza, troppe donne non denunciano. Come amministrazione, abbiamo attivo uno sportello per dare sostegno alle donne. Oggi nello spazio verde di via Guerrazzi abbiamo installato un’altra panchina rossa per sensibilizzare quanta più gente possibile su questo tema, purtroppo, di grande attualità». Poi i presenti hanno raggiunto il parco in zona San Marone per inaugurare la nuova panchina, benedetta da Edmond Nkeshimana, vice parroco della chiesa di San Pietro, che ha letto una toccante preghiera per tutte le donne.