Civitanova Marche, giro di vite su furti e immigrazione clandestina

I militari dell'Arma della compagnia locale, guidati dal Maggiore Enzo Marinelli, hanno denunciato 4 persone. I reati sono stati consumati tra Civitanova Marche, Potenza Picena e Recanati. Uno dei colpi è stato messo a segno al centro commerciale Il Globo

carabinieri
carabinieri

CIVITANOVA MARCHE – Giro di vite dei carabinieri su furti e immigrazione clandestina. I militari dell’Arma della Compagnia di Civitanova Marche, guidati dal Maggiore Enzo Marinelli, il 7 maggio hanno denunciato 4 persone, due delle quali si sono rese responsabili di furti, una di inosservanza del foglio di via e un’altra di immigrazione clandestina. I reati sono stati consumati tra Civitanova Marche, Potenza Picena e Recanati.

Una donna di 39 anni residente a Porto Sant’Elpidio è stata sorpresa mentre tentava di uscire dal centro commerciale Il Globo di Civitanova Marche dopo aver rubato della merce.
La donna si era impossessata di alcuni capi di abbigliamento, li aveva nascosti ed era già riuscita ad oltrepassato le casse, quando è stata sorpresa dal personale del punto vendita con la merce sottratta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno recuperato i capi di abbigliamento del valore complessivo di 70 euro e li hanno restituiti al punto vendita. La donna è stata denunciata per furto.

Un altro furto si è verificato all’interno di un negozio di Recanati. A mettere a segno il colpo è stato un uomo 41enne, residente a Recanati che entrato in un negozio del posto ha preso di mira una donna. Dopo essersi avvicinato di soppiatto, le ha aperto lo zaino che portava in spalla e con destrezza le ha sottratto il portafoglio che conteneva 230 euro. La donna, una studentessa argentina che frequenta il campus di lingua italiana, appena si è accorta del furto si è rivolta ai carabinieri che hanno fatto partire subito le indagini. Grazie a una serie di testimonianze raccolte dai militari dell’Arma e dal riscontro fotografico, il ladro è stato individuato e denunciato per furto aggravato.

A Porto Potenza Picena i carabinieri hanno denunciato un 45enne nigeriano clandestino. L’uomo, a cui era stato negato il permesso di soggiorno, era stato raggiunto da un provvedimento di espulsione emesso dalla Questura di Macerata il 21 marzo scorso, ma non se ne era mai andato.
Ora dovrà lasciare l’Italia entro 10 giorni.

A Civitanova Marche invece i carabinieri hanno denunciato un uomo 30enne già noto alle forze dell’ordine e residente a Porto Sant’Elpidio. Al controllo dei militari dell’Arma è risultato a carico dell’uomo un foglio di via obbligatorio dal Comune di Civitanova Marche per tre anni. Il provvedimento, emesso dalla Questura di Macerata il 20 luglio 2017, non era ancora scaduto, pertanto i carabinieri hanno denunciato il 30enne per inosservanza del foglio di via.