Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Civitanova Marche: al via lo screening di massa gratuito

Dal 12 al 17 gennaio è possibile sottoporsi a un tampone nasofaringeo rapido al Palarisorgimento. La possibilità si rivolge anche ai comuni di Morrovalle, Montecosaro e Monte San Giusto

Il comune di Civitanova Marche

CIVITANOVA MARCHE – Inizia oggi, martedì 12 gennaio, e si protrarrà fino a domenica 17 gennaio lo screening di massa, gratuito, per i comuni di Civitanova Marche, Morrovalle, Montecosaro, Monte San Giusto.
L’esame si svolgerà presso il Palarisorgimento di Via Ginocchi, a Civitanova Marche, dalle 8 alle 20: possono farlo tutti i residenti e i non residenti che soggiornano per motivi di lavoro o di studio. I minorenni dovranno essere accompagnati.

Istituito dalla Regione Marche, permette, su base volontaria, di sottoporsi a un tampone nasofaringeo rapido, eseguito dal personale sanitario. Il tampone non è obbligatorio, ma consigliato per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19. Consentirà, infatti, di individuare la maggior parte dei soggetti positivi e portatori di virus, favorendone l’isolamento per evitare il contagio nei confronti della restante popolazione Covid-free.

Per accedere al servizio sarà necessario esibire la tessera sanitaria e il modulo di richiesta scaricabili sui siti istituzionali dei Comuni coinvolti e di Asur Marche (www.asur.marche.it – sezione news). Il risultato del test, se positivo, verrà comunicato entro 30 minuti circa al numero di telefono indicato sulla scheda di adesione e si verrà richiamati per sottoporsi al tampone molecolare.

Non possono sottoporsi al tampone le persone che hanno sintomi che indichino un’infezione da Covid-19; quelle attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo; persone in stato di isolamento per test positivo negli ultimi tre mesi; persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario; persone che hanno già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare; persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali; minori sotto i 6 anni; i ricoverati nelle strutture sanitarie e socio-sanitarie, comprese le case di riposo pubbliche e private.