Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Nell’intestino otto ovuli di eroina ma la tac lo incastra: arrestato un 32enne

L'uomo è stato fermato lungo la Statale adriatica 16, a Civitanova. Settanta i grammi di droga ingeriti per sfuggire al controllo dei carabinieri

CIVITANOVA- Nell’intestino otto ovuli contenti 70 grammi di eroina: 32enne in manette. È successo nella tarda serata di ieri, 17 dicembre, a Civitanova durante i controlli dei carabinieri del Comando provinciale di Macerata, coordinati dal colonnello Michele Roberti su richiesta di precise indicazioni del procuratore della Repubblica Giovanni Giorgio.

L’uomo, un 32enne di origine pakistana, incensurato, in possesso del regolare permesso di soggiorno e residente in provincia di Caserta, si trovava nei pressi della fermata degli autobus lungo la Statale adriatica 16 quando è stato fermato dei militari per un controllo.

I carabinieri non hanno trovato nulla addosso al 32enne ma questo continuava ad avere un atteggiamento particolarmente nervoso e agitato. Gli uomini in divisa hanno così deciso di portarlo in ospedale per farlo sottoporre a mirati accertamento radiologici. È stata necessaria però la TAC per scoprire che all’altezza del retto vi erano ben otto ovuli risultati poi contenere 70 grammi di eroina.

La droga, che avrebbe fruttato ben 15mila euro ed era del tipo più pregiato, è stata subito posta sotto sequestro e il 32enne è stato arrestato e trasferito presso il carcere di Montacuto ad Ancona, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Durante i controlli della scorsa notte sono stati impegnati circa 20 militari facenti parte delle Compagnie di Macerata, di Civitanova Marche e del Reparto Operativo, guidato dal tenente colonnello Walter Fava.