Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Civitanova, Ciarapica entra in Forza Italia. Il saluto di Berlusconi: «Con noi puoi sentirti a casa»

Il sindaco: «Ho apprezzato la lettera. Civitanova può essere un modello per la Regione; una Regione che presenta molte lacune. Penso a ciò che è stato fatto – o meglio, non fatto – con il sisma; alle infrastrutture, all'interruzione dell'A14»

Il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica

CIVITANOVA MARCHE – «Il modello Civitanova da portare in Regione» e il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi scrive al sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica che ieri ha fatto il suo ingresso nel partito degli azzurri.

«Per me è stato un motivo di grande soddisfazione che un partito nazionale si sia interessato a me e che abbia chiesto un mio contributo non solo elettorale ma fattivo in termini di capacità e di esperienza anche per come Civitanova in questi tre anni, sotto la mia guida, è cresciuta – ha detto il primo cittadino della città costiera -. Quindi il fatto che Forza Italia abbia chiesto a me di dare una mano per ricostruire questa Regione non può che rendermi orgoglioso».

«Sono aumentate le aziende, le imprese e le attività che hanno scelto Civitanova e che hanno deciso di fare un investimento importante perché questa amministrazione dà la certezza e la sicurezza in quello che si fa – ha aggiunto Ciarapica -. Una amministrazione che ha messo in condizioni di lavorare gli imprenditori partendo dall’eliminazione delle situazioni di degrado e di abusivismo e puntando alla pulizia della città. Civitanova è una città sicura, pulita e accogliente dove c’è una amministrazione che non limita ma che dà spazio; non abbiamo atteggiamenti repressivi ma questo non significa far fare ciò che si vuole ma piuttosto monitorare costantemente».

«L’apertura ma allo stesso tempo la certezza del fatto che siamo presenti ha sicuramente favorito la nascita di tante attività, lo sviluppo e la creazione dei posti di lavori ma abbiamo comunque tanto da fare – ha aggiunto il neo azzurro -. Ho apprezzato la lettera di Silvio Berlusconi perché queste sono cose che non succedono tutti i giorni. Civitanova può essere un modello per la Regione; una Regione che presenta molte lacune. Penso a ciò che è stato fatto – o meglio non è stato fatto – con il sisma; alle vie di collegamento, alle infrastrutture, alla rete ferroviaria; all’interruzione dell’A14. Problemi che durano da anni e per i quali la Regione non ha fatto nulla. Ecco se il modello Civitanova può fare la sua parte sono ben felice di poter contribuire».

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, dopo l’ingresso di Ciarapica nel partito, ha inviato una missiva al primo cittadino. «Caro Sindaco, caro Fabrizio, desidero rivolgerti il mio più caloroso benvenuto in Forza Italia. È un grande piacere avere tra le fila del nostro movimento un sindaco dalle capacità indiscusse e che è riuscito a strappare al malgoverno una amministrazione storicamente di sinistra. Sento molto parlare dello sviluppo che la città di Civitanova Marche ha avuto in questi ultimi anni e che l’ha resa una realtà strategica per il litorale adriatico e l’intera regione. Le Marche sono un territorio importante per l’Italia: dal turismo, alla piccola e media impresa, passando per l’agricoltura. Ci sono però ancora tanti fattori penalizzanti che ne frenano la crescita: una inadeguatezza infrastrutturale evidente causata dalla mancanza di investimenti e di programmazione, l’incapacità di spesa dei fondi che l’Europa mette a disposizione delle Regioni, la gestione negligente del post-sisma del 2016 che ha causato, e continua a causare, contraccolpi sociali ed economici devastanti. Dopo 27 anni di malgoverno della sinistra abbiamo oggi un’opportunità storica, quella di cambiare il governo delle Marche, dove una sinistra concentrata soltanto sul potere dimostra di non avere un progetto serio e credibile per lo sviluppo del territorio ed il Movimento 5 Stelle non ha – come altrove – una classe dirigente adeguata».

«La tua adesione in Forza Italia è una buona notizia per i cittadini marchigiani e anche per Forza Italia. Forza Italia è una realtà unica nella politica italiana, non soltanto perché siamo l’unica espressione in Italia dei Popolari Europei – la grande famiglia della democrazia e della libertà che costituisce il centro alternativo alla sinistra – ma perché siamo l’unica forza politica liberale, cattolica, garantista e europeista – continua Berlusconi nella lettera -. L’unica forza politica che crede davvero nei valori dell’Occidente, nella bellissima definizione della Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti: (“noi crediamo che tutti gli uomini sono stati creati uguali, che essi sono dotati dal loro Creatore di alcuni Diritti inalienabili, che fra questi sono la Vita, la Libertà e la ricerca delle Felicità”). Siamo gli unici che hanno osato, in 26 anni, resistere coerentemente alla sinistra, sia quella sempre più salottiera del PCI-PDS-DS-PD sia quella “di strada” del Movimento Cinque Stelle. Sono convinto, caro Fabrizio, che con noi potrai sentirti a casa. La casa dei moderati e della libertà. Una casa dove ci sarà molto da lavorare e dove potrai dare il tuo prezioso contributo».