Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Centrodestra Pesaro: «In zona mare cantieri e lavori in ritardo, ma la stagione è iniziata»

I consiglieri criticano il Comune: «Altrochè operativi, improvvisano e sono senza programmazione»

I consiglieri del centrodestra Pesaro

PESARO – Lavori e cantieri in zona mare, il centrodestra attacca la giunta Ricci.

«Su viale Trieste assistiamo ad una mancanza di programmazione, a ritardi, a progetti improvvisati e all’assenza di condivisione con gli operatori. La Giunta che si autoproclama dell’efficienza e dell’operatività ancora una volta non si smentisce con i lavori lumaca che insistono sulla zona del mare a stagione estiva già iniziata».

Questo l’attacco dei gruppi consiliari di Lega, Prima c’è Peasro, Forza Italia e Fratelli d’Italia criticano il ritardo del Comune nei lavori previsti nel lungomare in vista della stagione estiva e annunciano una interrogazione.

«Considerato che siamo a metà maggio, siamo in palese ritardo sia con le nuove asfaltature visti i lavori in atto solo in queste ore, sia con i lavori per la pedonalizzazione già decisa a ponente sulla quale ci sarebbe molto da ridire sulle scelte fatte in passato. Con l’interrogazione vogliamo sapere il perché del ritardo e se è vero che la nuova asfaltatura si è resa necessaria solo per cancellare il pentagramma con cui lo scorso anno è stato dipinto viale Trieste. Se fosse così sarebbe uno spreco di risorse pubbliche visto che nella zona mare esistono molte situazioni in cui sarebbe necessaria un’azione di radicale manutenzione e riqualificazione. I progetti per rendere attrattiva la zona mare non possono essere il frutto di idee estemporanee, ma di progetti condivisi e di ampio respiro».

I consiglieri incalzano: «Rimaniamo sbigottiti inoltre, per la totale assenza di strategia per la riqualificazione di Piazzale d’Annunzio che nonostante sia un’area vitale per il turismo, vive con progetti estemporanei e mai concordati e condivisi con nessuno. Al posto che programmare i lavori per il lungomare con anticipo per arrivare alla stagione estiva già pronti, la Giunta preferisce agire all’ultimo, senza programmazione, continuando a creare disagi ad operatori e turisti. È questo il caso anche delle balaustre intorno alla palla di Pomodoro: l’estate è alle porte e noi accogliamo i turisti con transenne provvisorie perchè i lavori di riverniciatura – che il buon senso avrebbe voluto venissero fatti nei mesi invernali – sono ancora in fase d’esecuzione.

In questo senso non vi è alcuna discontinuità nell’assessorato all’operatività oggetto del rimpasto di giunta di pochi mesi fa. Altro che operatività, il tratto distintivo di questa giunta sui lavori pubblici sono i tempi lunghi ed i cantieri lumaca».