Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Castelfidardo in lutto, muore Massimo Agostinelli

Si è spento ieri pomeriggio, 25 aprile. Padre di famiglia ed ex calciatore non è riuscito a sconfiggere la malattia che l'ha stroncato a 52 anni

La chiesa delle Crocette di Castelfidardo
La chiesa delle Crocette di Castelfidardo

CASTELFIDARDO – Si è spento ieri pomeriggio, 25 aprile, e oggi tutta la sua Castelfidardo è in lutto. Massimo Agostinelli, padre di famiglia ed ex calciatore, non è riuscito a sconfiggere la malattia che l’ha stroncato a 52 anni.
«La Sirolese calcio si stringe attorno alla famiglia Agostinelli per la perdita del caro Massimo, conosciuto nel nostro piccolo universo calcistico come “Zoff”, che per anni ha indossato la nostra maglia numero 1 tra gli anni novanta e duemila condividendo lo spogliatoio con molti dei nostri ragazzi che hanno fatto parte della nostra società sportiva». Lo scrivono dalla “Nuova sirolese” nel loro immenso cordoglio ricordando il soprannome che avevano dato al loro Massimo, quello della leggenda della Juventus che vinse il campionato in Spagna nel 1982.

Massimo Agostinelli
Massimo Agostinelli

La sua grane passione per il calcio, unita al talento, l’ha portato ad essere riconosciuto ottimo portiere della Sirolese ma anche a Montefano. Persona altruista e buona, Agostinelli ha lasciato un segno nei cuori di coloro che l’hanno amato. A darne l’annuncio la moglie Simonetta e i figli Matteo, Maria Chiara e Tommaso. I funerali sono appena stati fissati per domani pomeriggio (27 aprile) alle 15.30 nella chiesa delle Crocette. La salma partirà dalla sala del commiato “Alba nova” delle onoranze funebri Virgini in via Bramante dove si trova esposta.