Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Carotidi in piazza nelle Marche, oggi è la giornata della prevenzione dell’aterosclerosi

L’aterosclerosi è ancora la prima causa di malattia e mortalità del mondo occidentale. Il riconoscimento precoce e la cura tempestiva possono permettere di prevenire malattie gravi come l’ictus e l’infarto

PIazza del popolo, Ascoli

Parola d’ordine: prevenzione. Sarà dedicata all’Aterosclerosi la giornata dell’11 giugno nelle Marche. A Fano (PU), Fabriano (AN), Civitanova Marche (MC), Fermo e Ascoli Piceno si svolgerà “Carotidi in Piazza”: a partire dalle ore 9 sarà possibile effettuare uno screening con EcoColor-Doppler delle carotidi grazie all’organizzazione di Asur e Marche Nord.

L’aterosclerosi è ancora la prima causa di malattia e mortalità del mondo occidentale; il riconoscimento precoce e la cura tempestiva possono permettere di prevenire malattie gravi come l’ictus e l’infarto. E’ caratterizzata da alterazioni della parete delle arterie, che perdono elasticità per molteplici cause tra cui l’accumulo di calcio, colesterolo, cellule infiammatorie. Lo screening, veloce e non invasivo che si effettua con una sonda ai due lati del collo in posizione supina, sarà condotto senza necessità di prenotazione da personale medico ed infermieristico di Medicina Interna degli Ospedali di Fano, Senigallia, Fabriano, Civitanova, Macerata, Fermo, Ascoli e San Benedetto. Al termine della valutazione verrà rilasciato il risultato degli accertamenti: qualora fosse necessario, verrà consigliato un ulteriore approfondimento presso la Medicina Interna dell’ospedale di riferimento.

«Le Marche sono sempre in prima linea per la prevenzione” – ha affermato l’Assessore alla Sanità Filippo Saltamartini – “gli screening nelle piazze sono il modo migliore per raggiungere il numero maggiore di persone possibile. Per quasi due anni la pandemia ci ha imposto di rallentare, ma è nostra intenzione ricominciare a pieno ritmo. L’aterosclerosi resta asintomatica spesso per decenni, e quando si manifesta è troppo tardi: gli effetti sono gravissimi. Ringrazio quindi il personale di Asur e Marche Nord che scenderà in piazza l’11 giugno».

La Dr.ssa Nadia Storti, Direttore Generale di Asur Marche, ha sottolineato: «È un esame semplice e indolore che permette di valutare lo stato di salute dei vasi del collo per ricercare malformazioni o ostruzioni che provocano ridotto flusso di sangue al cervello. L’ostruzione delle carotidi può causare vertigini, difficoltà alla visione fino ad arrivare all’ictus. La prevenzione è quindi molto importante soprattutto nei soggetti di età superiore ai 50 anni e in particolare con malattie quali diabete, pressione alta, colesterolo e abitudine al fumo».

«Ringrazio tutto il personale della Medicina Interna che ha creduto fortemente in questo progetto – ha dichiarato il Direttore Generale di Marche Nord Dr.ssa Maria Capalbo – per l’impegno, la competenza e la professionalità con cui si distinguono in iniziative di questa portata. Confidiamo in una grande partecipazione da parte di tutta la cittadinanza ed auspichiamo future iniziative e collaborazioni».