La terra torna a tremare nelle Marche: scossa di magnitudo 3.0 a Caldarola

I sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno localizzato l'epicentro a 10 chilometri di profondità. La scossa è stata avvertita anche a Tolentino, San Severino Marche e Camerino

Il sisma a Caldarola
Il sisma a Caldarola

CALDAROLA – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 sulla scala Richter è stata registrata alle 23.15 di ieri sera, 14 aprile,  a Caldarola, in provincia di Macerata. Il sisma, avvertito distintamente dalla popolazione, ha riacceso la paura dopo che lo stesso territorio era stato martoriato dal terremoto nel 2016.

La terra non smette di tremare nelle Marche: nelle scorse settimane uno sciame sismico aveva colpito la costa ascolana e fermana con scosse di magnitudo fino a 3.6.

Il sisma di Caldarola è stato avvertito anche a Tolentino, San Severino Marche e Camerino. La notizia è rimbalzata sui social dove diverse persone hanno manifestato la loro apprensione per la nuova scossa.

I sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno localizzato l’epicentro a 10 chilometri di profondità e a 6 chilometri di distanza da Caldarola.

Non si registrano feriti o danni alle abitazioni.