Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Aziende e agricoltori solidali

La Coldiretti tira le somme di questa prima fase di aiuti provenienti da Sassoferrato e da molte altre zone, verso gli agricoltori delle zone colpite dal sisma e dalla neve

Fieno donato

SASSOFERRATO – Settanta quintali di fieno sono stati donati dagli agricoltori della Coldiretti di Sassoferrato a una stalla terremotata del Maceratese. L’iniziativa, promossa in collaborazione con Comune di Sassoferrato, il Comitato locale della Croce Rossa Italiana, il Gruppo volontari di protezione civile e l’Associazione “Musi Pelosi”, ha visto la consegna del mangimi e di alti prodotti all’azienda il Pastorello di Cupi di Visso, che ha causa del sisma ha avuto gravi danni al caseificio e all’abitazione. Il fieno è stato regalato dalle aziende Alfio Biducci, Virgilio Conti, Sauro Sefanelli e Tullio Santoni. «Questo – fanno sapere gli organizzatori dell’iniziativa – è solo un primo aiuto ad una impresa agricola in forte difficoltà, in quanto la prossima settimana è già previsto un intervento analogo, in collaborazione con la Protezione civile e la Coldiretti di Teramo, da destinare al Centro raccolta dell’Istituto Zooprofilattico della città abruzzese».

La catena di solidarietà

La campagna “Dona un ballone” segue le altre numerose iniziative promosse dalla Coldiretti assieme all’Associazione Italiana Allevatori e ai Consorzi Agrari che hanno consentito anche la consegna di mangiatoie, carrelli per la mungitura, generatori di corrente oltre a roulotte, camper e moduli abitativi, mentre continua la vendita del Cacio Amico fatto con il latte degli allevatori terremotati e degli altri prodotti nei mercati di Campagna Amica per garantire uno sbocco di mercato dopo lo spopolamento forzato dei centri urbani colpiti dal sisma. Continua, dunque, la catena di solidarietà a favore degli allevamenti marchigiani dell’area terremotata: a venti giorni dall’emergenza neve, è sempre consistente la fornitura di fieno, paglia e mangime. «Le numerose donazioni di alimenti per animali, provenienti da tutta Italia, hanno raggiunto gli allevamenti colpiti dalle calamità. Con l’arrivo dei prodotti, gli allevatori in difficoltà hanno rafforzato le loro speranze per superare il difficile momento», ha riferito la vice presidente Anna Casini, assessore regionale all’Agricoltura. A oggi, sono stati distribuiti 914 balloni di fieno, 128 di paglia e 350 quintali di mangime. Sono stati consegnati a 111 allevatori, attraverso i due impianti temporanei di stoccaggio e distribuzione, attivati nei Comuni di Amandola e di Pieve Torina, che continueranno a ricevere le donazioni.

Per i prossimi quindici giorni sono previsti ulteriori arrivi di 426 balloni di fieno, 20 di paglia e circa 100 quintali di mangime per 38 allevatori terremotati delle province di Ascoli Piceno, Fermo e Macerata. Tutte le movimentazioni degli alimenti per animali sono tracciate e registrate nella massima trasparenza. La Protezione Civile, attraverso i servizi Agricoltura e Veterinaria della Regione Marche, ha supportato le associazioni di cittadini, i singoli benefattori, le associazioni di categoria, le Onlus, gli enti e le istituzioni, per raccordare in modo capillare le donazioni verso gli allevatori bisognosi.