Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Area camper a Fabriano: ennesima denuncia di disservizio

Griglie otturate e mancanza d'acqua, la protesta corre sul web. Da fiore all'occhiello, la zona - per mancanza della dovuta manutenzione - è passata a essere un luogo dominato dal fango. Tanti i camper impantanati

Griglia otturata

FABRIANO – Area camper nel quartiere di Santa Maria a Fabriano fra denunce di disservizi e lamentele dei camperisti.
Ancora una volta torna agli onori della cronaca un sito che sarebbe dovuto essere un fiore all’occhiello di Fabriano. Ed effettivamente per qualche tempo lo è stato. Ora, invece, le lamentele sono un continuo. Non solo quando piove, dunque, di inverno. Ora anche nelle belle giornate di primavera.
Questa mattina, 8 aprile, la denuncia di fabrianesi e camperisti che utilizzano l’area di fronte allo stadio comunale Mirco Aghetoni.

«Anche oggi – si legge in un post su Facebook – i servizi nell’area sosta camper di Fabriano sono inutilizzabili. Bella accoglienza che diamo ai turisti. Mancanza di acqua, scarichi completamente intasati». Il post, ironicamente, si conclude con i «complimentoni» a chi ha la gestione dell’area camper e si tagga il sindaco, Giancarlo Sagramola, e l’Urp del Comune di Fabriano.
Come detto, non è la prima volta che vengono segnalati disservizi in questa zona. Spesso è colpa della pioggia che, a causa della mancata manutenzione, rende il terreno subito fangoso e molti camper sono rimasti impantanati.

Eppure, l’area di sosta camper aveva ricevuto recensioni lusinghiere da parte di riviste del settore nei mesi successivamente alla sua inaugurazione nel 2008. E tutto è andato bene fino alla fine di quella Amministrazione comunale. Poi, da circa il 2012, il degrado è comparso inevitabilmente a causa dei mancati e doverosi interventi di manutenzione. L’area non è stata mai asfaltata e a ogni pioggia, il fango la fa da padrone. Numerosi, in questi anni, i camper che sono rimasti impantanati. Molti hanno postato questa situazione su Facebook e molti altri social network. Accanto al fango, poi, vengono evidenziati altri disservizi, come – appunto – la mancanza di acqua ed energia elettrica che, nel migliore dei casi, funzionano a singhiozzo. Oggi, l’ennesima segnalazione.