Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Aperto il bando per la riqualificazione della Torre

Sarà un concorso d'idee a decidere il futuro del monumento di Ostra. L'amministrazione comunale ha adottato questa scelta per rendere partecipi i cittadini. La torre civica misura 33 metri di altezza e rappresenta un punto di osservazione privilegiato su un pezzo di Italia, dal Conero agli Appennini

Torre Ostra

OSTRA- Un concorso d’idee per rendere accessibile la torre. È stato pubblicato, sul sito del comune, il bando per promuovere la riqualificazione della Torre civica di Ostra che resterà aperto fino al 30 giugno 2017. La torre è stata edificata nel XVI sec. come torre campanaria annessa in origine alla non più esistente chiesa di San Giovanni. Fu colpita da un bombardamento nella seconda guerra mondiale e ricostruita nel 1950. L’iniziativa, oltre ad una puntuale progettazione, darà modo di accogliere molte visioni e sogni, ma soprattutto coinvolgerà i cittadini nel rilancio del centro storico.

Risponde il sindaco Andrea Storoni

Come mai la scelta di avviare un concorso d’idee?
«Lo scopo è quello di renderla visitabile internamente e per consentirci di sfruttarla come punto panoramico. Con il concorso di idee ognuno potrà dare il suo contributo partecipando nel rilancio del centro storico».

Può spiegarci che significato ha la Torre per Ostra?
«Ha un’evidente potere evocativo. Tutto ciò che si affaccia sulla principale piazza di un paese ha una posizione di privilegio nel vedere la storia e i fatti, ancora di più se supera quasi indenne un bombardamento e diventa un simbolo di rinascita e ricostruzione. Per questo valore intrinseco e per la possibilità di rappresentare un punto di osservazione privilegiato su un pezzo di Italia, dal Conero agli Appennini, necessita di un piano organico di interventi»

Un monumento importante per Ostra e gli ostrensi…
«Per la sua collocazione e per l’affetto che in tanti dimostrano verso questo monumento crediamo che sia il momento di accogliere, attraverso un concorso di idee, tutte le proposte progettuali che ci porteranno ad aprire le porte della torre per renderla visitabile e per sfruttarne la altezza».