Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ancona, vaccini anticovid per gli over 80: ecco come prenotare

La vaccinazione interesserà più di 10mila over 80, residenti nei 16 comuni rientranti nel distretto 7 dell'Area Vasta 2

Prosegue la vaccinazione, vaccinazioni a ospiti e operatori delle strutture per anziani, soggetti deboli, vaccini anti covid-19, coronavirus

ANCONA – Al via i vaccini anticovid per gli over 80 nella tensostruttura di via Schiavoni. L’assessorato alla Protezione Civile del Comune di Ancona sta lavorando per predisporre quanto necessario, affinché dal 20 febbraio anche nel capoluogo dorico possa partire la vaccinazione di massa. Da domani, alle ore 14, sarà possibile prenotare il proprio turno, chiamando il numero verde 800.00.99.66 o sul sito http://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, con una procedura centralizzata a livello nazionale.

Una prima fase sarà dedicata agli over 80 e si svolgerà nel campo sportivo Paolinelli di via Schiavoni alla Baraccola, adiacente alla sede della Figc, all’interno della tensostruttura che solitamente ospita il calcetto, dalle ore 8 alle 20. Durante questo lasso di tempo saranno 480 le persone vaccinate quotidianamente nelle 10 postazioni. La vaccinazione interesserà più di 10mila over 80, residenti nei 16 comuni rientranti nel distretto 7 dell’Area Vasta 2. Dopo 21 giorni dalla prima dose si proseguirà con la somministrazione della seconda.

Stefano Foresi

Il Comune di Ancona ha proposto all’Asur Area Vasta 2 questa struttura perché baricentrica rispetto ai comuni del distretto sanitario interessato. L’Asur ha accettato per l’ampio spazio esistente, l’ingresso a raso, i parcheggi disponibili e i servizi (bagni e spogliatoi). «Come sempre – afferma l’assessore alla Protezione Civile, Stefano Foresi – appena siamo stati contattati dall’Asur ci siamo messi a disposizione per rispondere prontamente e abbiamo individuato questa struttura che sarà dotata di una serie di arredi, richiesti per meglio effettuare l’operazione».

Il Comune di Ancona aveva già collaborato con l’Asur in piena emergenza Covid, sia per l’approntamento della postazione per i tamponi all’ex Crass, sia per la messa a disposizione, organizzazione e arredo del Palaindoor per lo screening di massa nelle scorse settimane. «Vorrei ringraziare per la sensibilità dimostrata la società Calcetto Montesicuro e il suo presidente, che ha messo a disposizione l’area», conclude Foresi.