Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Turismo, verso l’accordo con la Lombardia e primo ciak del ct Mancini: Marche pronte a decollare

Vertice a Palazzo Raffaello con l'assessore al Turismo lombardo Magoni. Intanto il commissario tecnico della Nazionale di calcio ha girato il suo primo spot per la campagna turistica 2021

ANCONA – Marche pronte al rilancio turistico e al decollo in vista della stagione estiva, grazie ad un imminente accordo con la Lombardia e all’avvio di una campagna di spot con il volto del ct della Nazionale di Calcio, Roberto Mancini.

Il turismo è stato oggi – 14 aprile –  il tema al centro del confronto tra Marche e Lombardia che si è svolto a Palazzo Raffaello. Il governatore Francesco Acquaroli, che ha tenuto per sé la delega al Turismo, ha incontrato l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Lombardia, Lara Magoni, in trasferta nelle Marche.

Un vertice al quale hanno preso parte anche 30 associazioni di categoria, che rientra in una ampia strategia di rilancio turistico delle Marche annunciata nei giorni scorsi dal presidente Acquaroli, quando aveva sottolineato l’importanza di stringere relazioni con le regioni che hanno il maggior afflusso di turisti nelle Marche, e la Lombardia è senza dubbio una di queste.

Il 20% dei turisti che hanno visitato le Marche nel 2020, infatti, è lombardo: 322.089 gli arrivi e 1.629.273 le presenze. L’obiettivo è quello di individuare iniziative e strategie comuni di rilancio, non solo dell’ambito turistico, ma anche di quello economico con i settori moda e design.

Acquaroli e Magoni

«L’interlocuzione con la prima regione italiana per noi rappresenta una grande opportunità turistica soprattutto in tema di destagionalizzazione, ma anche imprenditoriale – afferma il governatore Acquaroli -. Milano e la Lombardia sono infatti le realtà più europee d’Italia e programmare iniziative in sinergia può sicuramente favorire la crescita delle nostre imprese e lo sviluppo del nostro territorio attraverso l’attrazione di partner e di tante persone che hanno voglia di conoscere le Marche».

Fondamentale, secondo Acquaroli, il rapporto con un hub internazionale di riferimento «per collegarci con i Paesi stranieri. Una serie di idee che ora metteremo a sistema con incontri più tecnici e specifici tra gli stessi operatori, per una occasione di sviluppo forte e immediata».

«Con il presidente Acquaroli siamo in procinto di fare un accordo di collaborazione perché riteniamo siano tante le sinergie che le due Regioni possono mettere in campo – ha dichiarato l’assessore lombardo Magoni -. Le Marche nascono dalle montagne e vanno verso il mare, la Lombardia parte dalle montagne per arrivare ad una zona lacustre immensa. Ma quello che ci lega soprattutto è il saper fare artigiano».

Domani l’assessore Magoni, accompagnata dal presidente della Commissione Sviluppo Economico del Consiglio Regionale delle Marche  Andrea Putzu, farà visita ad alcune aziende del territorio, che rappresentano eccellenze nel settore del fashion e del design. Prevista anche una tappa a Tolentino, città che con l’assessore ha un rapporto speciale: cinque anni fa, nelle vesti di ex campionessa di sci, venne a Tolentino devastata dal sisma, con un pullman di 50 bergamaschi, per portare una testimonianza di affetto e di solidarietà concreta.

Il ct della Nazionale Italiana di Calcio Roberto Mancini alle grotte di Frasassi

Nella giornata di oggi il commissario tecnico della Nazionale Italiana di Calcio Roberto Mancini, testimonial d’eccezione della regione, ha girato il suo primo ciak per la campagna promozionale turistica 2021 delle Marche. Insieme alla troupe, ha cominciato le riprese in tour per le Marche, nell’ambito delle iniziative che saranno illustrate domani a Palazzo Raffaello in occasione di una conferenza stampa a cui prenderanno parte anche il presidente Francesco Acquaroli e il presidente della Camera di commercio delle Marche Gino Sabatini.