Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Trasporto scolastico, 736mila euro di ristori alle Marche

Le risorse del fondo stanziato dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti saranno girate ai Comuni che potranno così ristorare le aziende di trasporto scolastico

Scuolabus, trasporto scolastico, trasporto studenti

ANCONA – Sono 736.000 le risorse stanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il trasporto scolastico delle Marche. Si tratta di risorse destinate a far fronte alla contrazione del servizio, legata allo stop alle lezioni imposto dalla pandemia.

Con la chiusura delle scuole le imprese che effettuano il trasporto scolastico sono andate in sofferenza, anche per la riduzione al 50% della capienza a bordo. I fondi, destinati ai comuni, potranno così ristorare le imprese di tra­sporto scolastico per le perdite di fatturato subite a causa dell’emergenza sanitaria.

Il ministero ha stanziato a livello nazionale un fondo di 20milioni di euro, 736mila dei quali sono destinati alle Marche. La provincia di Ancona avrà a disposizione 190mila euro, la provincia di Macerata 200mila, quella di Ascoli Piceno 156mila, Pesaro Urbino 113mila e Fermo 77mila.

Ad annunciare lo stanziamento e la ripartizione dei fondi è la facilitatrice regionale del Movimento 5 Stelle Mirella Emiliozzi. La parlamentare fa notare che «l’emergenza sanitaria ha causato gravi perdite alle imprese del trasporto pubblico» e questi fondi rappresentano «un buon risarcimento per le aziende che avevano stipulato contratti con gli enti locali in merito al trasporto scolastico e che nell’anno 2020/2021 non hanno potuto elargire i loro servizi».

Un sostegno che va in direzione anche del sostegno all’occupazione, fa notare la deputata Emiliozzi, e «un segnale verso un’attenzione sempre maggiore nei riguardi dei temi della sostenibilità dei trasporti. È un bene che le politiche sociali vadano di pari passo con le questioni ambientali». Il fondo è stato infatti istituito anche per incentivare la mobilità sostenibile.