Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Terza dose Marche, dal 22 novembre apertura anticipata delle prenotazioni per 40-59enni e caregiver

Da lunedì 22 novembre alle 10 i marchigiani over 40 e i caregiver potranno prenotarsi per la terza dose. La platea interessata è di 40-59enni è di 346mila persone, mentre 34.741 di caregiver

ANCONA – Da lunedì 22 novembre anche i marchigiani dai 40 anni ai 59 anni potranno prenotarsi per ricevere la terza dose di vaccino, in anticipo rispetto alla data del 1 dicembre precedentemente fissata. Si cerca così di contrastare l’impennata dei positivi che sta interessando le Marche e più in generale tutto il Paese. 

L’annuncio dell’apertura anticipata della campagna vaccinale è stato dato dall’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini. Le prenotazioni, che potranno essere effettuate da lunedì 22 novembre alle 10, interesseranno non solo gli over 40 (con seconda dose eseguita almeno sei mesi fa), ma anche i caregiver (chi assiste persone non autosufficienti) e i fragili che saranno vaccinati direttamente nelle strutture che li hanno in cura (in questa categoria rientrano ad esempio i malati oncologici e cronici, diabetici e dializzati).

Filippo Saltamartini, assessore regionale alla Sanità

«L’anticipazione della terza dose per gli over 40 rispetto alla data del 1 dicembre indicata dal commissario Figliuolo – spiega l’assessore Saltamartini – risponde alle esigenze di permettere il completamento della fase vaccinale con la dose di richiamo nel più breve tempo possibile a quanti lo richiedano». La dose “booster” vedrà l’impiego dei vaccini a m-RNA (Pfizer e Moderna) a prescindere dal tipo di vaccino ricevuto nel primo ciclo vaccinale.

Perché l’anticipo

La possibilità per le regioni di anticipare la somministrazione delle terze dosi per 40-59enni è stata definita dal governo sulla base delle evidenze scientifiche secondo le quali trascorsi circa sei mesi dalla vaccinazione si verifica un iniziale decadimento del livello di efficacia dei vaccini nei confronti delle forme sintomatiche della malattia legata all’infezione da SARS-CoV2, nonostante resti elevata la capacità protettiva nei confronti delle forme severe di malattia.

In questo modo si garantisce alla popolazione una copertura immunitaria con la quarta ondata della pandemia ormai avviata anche nel nostro Paese.

La platea interessata, tra over 40, caregiver e fragili

La platea interessata da questo tipo di vaccinazione (40-59 anni) conta 346mila persone, ma da lunedì 22 quelli che avranno maturato i 6 mesi dalla seconda dose sono 115.297 persone.

Nella platea dei caregiver rientrano invece 34.741 persone nelle Marche e 13.155 sono quelli che avranno maturato i requisiti (seconda dose da almeno 6 mesi) da lunedì 22. 

Vaccinazione

Come prenotarsi

I marchigiani che intendono sottoporsi alla terza dose potranno prenotarsi sulla piattaforma di Poste Italiane all’indirizzo https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it oppure attraverso il Numero Verde 800.00.99.66 dalle 8 alle 20.

Possibile prenotare anche sul sito regionale https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Vaccini-Covid/Pre notazioni

Dove ci si vaccina

La terza dose, come le prime dosi ed i richiami, vengono somministrate nei punti vaccinali di popolazione, negli ambulatori dei medici di famiglia e nelle farmacie.

Il dato sulle vaccinazioni eseguite finora

Dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe emerge che nelle Marche «la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale anti-Covid è pari 75,7% (media Italia 76,8%) a cui aggiungere un ulteriore 1,4% (media Italia 2,3%) solo con prima dose».

Per quanto riguarda invece il tasso di copertura vaccinale con terza dose, che ad oggi possono ricevere over 60, sanitari, ospiti delle Rsa, è del 49,3% (media italiana 53,3%) mentre quello per la dose aggiuntiva, che viene inoculata alle persone immunocompromesse, è del 24,8% (media italiana 59,6%).