Attualità

Stazioni sicure: un denunciato e 1.085 persone controllate dalla Polfer

Nelle stazioni di Ancona, Pescara e Perugia la Polfer si è avvalsa anche della collaborazione di unità cinofile

Polfer (immagine d'archivio)

ANCONA – Sono 4.090 le persone controllate, una arrestata e 5 indagate in stato di libertà, nell’ambito dell’operazione ‘Stazioni sicure’ condotta dal Compartimento Polizia ferroviaria per le Marche, Umbria e l’Abruzzo nelle tre regioni nella settimana appena trascorsa. 218 i servizi di vigilanza in stazione, 60 i servizi di vigilanza a bordo treno con 125 treni presenziati, 30 pattuglie automontate lungo linea, 2 contravvenzioni elevate e un minore rintracciato.

La Polfer di Fabriano, avvalendosi anche della collaborazione dei cinofili, ha organizzato specifici servizi di vigilanza e controllo sia nella stazione di Fabriano che in quella di San Severino Marche, identificando circa 100 persone; due cittadini italiani sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti, uno di loro anche di un coltello a serramanico per cui sono stati segnalati alle Autorità competenti. 

Nel corso dell’operazione ‘Stazioni sicure’ sono state controllate 1.085 persone, 1 è stata denunciata; inoltre sono stati ispezionati 269 bagagli e controllati 49 scali ferroviari con l’impiego di 102 agenti. L’operazione, dedicata al contrasto delle attività illecite e alla prevenzione dei reati in ambito ferroviario, rientra tra le iniziative disposte periodicamente, su scala nazionale, dal Servizio Polizia Ferroviaria per aumentare i livelli di sicurezza dei viaggiatori che si muovono in treno, mediante il potenziamento dei servizi di vigilanza e controllo.

Nelle stazioni di Ancona, Pescara e Perugia la Polfer si è avvalsa anche della collaborazione di unità cinofile. Gli agenti durante l’attività hanno utilizzato gli smartphone in dotazione, per il controllo in tempo reale dei documenti e metal detector per l’ispezione dei bagagli sospetti.

Ti potrebbero interessare

Alto Impatto, ad Ancona controllate 112 persone

Il servizio si è svolto questa mattina e si è concluso poco fa, è stato operato dai poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine di Perugia unitamente agli operatori della Questura dorica ed ha interessato il Piano, gli Archi, la Stazione