Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Regionali, Arrigoni (Lega): «Ci piacerebbe che ci fossero candidati nuovi»

Il commissario del Carroccio torna a frenare su Acquaroli, deputato FdI in corsa per la presidenza della Regione Marche, dopo le notizie circolate sui tavoli nazionali tra Salvini e Meloni

Paolo Arrigoni
Paolo Arrigoni

ANCONA – Si accende la polemica politica nel centrodestra con la Lega che torna a frenare su Acquaroli. Il senatore Paolo Arrigoni, commissario regionale del Carroccio entra a gamba tesa sulle polemiche di questi giorni, dopo che si sono rincorse voci di tavoli nazionali e di incontri fra Salvini e la Meloni per definire la situazione delle candidature regionali ancora in ballo, fra le quali anche quella delle Marche.

«Non ci interessano logiche da vecchia politica e di palazzo. Nelle Marche, come in tutte le altre regioni, ci piacerebbe che ci fossero candidati nuovi, vincenti, espressione del territorio che ha bisogno e desidera cambiare». spiega Arrigoni. Una dichiarazione secca e sintetica, quella del senatore, ma che lascia poco margine ad equivoci. «La Lega non chiede e non pretende – precisa Arrigoni -, ma vorremmo che ci fosse la capacità, l’umiltà e il coraggio di guardare avanti».

Nei giorni scorsi Acquaroli ha fatto riferimento ai tavoli nazionali nei quali era stata scelta la sua candidatura, preannunciando un nuovo vertice chiarificatore, precisando però che non avrebbe rimesso in discussione le decisioni prese.