Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Politica in lutto per la morte di Maurizio Cesarini, Foresi: «Una persona sempre disponibile»

Lo ricorda l'assessore del Comune di Ancona. L'uomo aveva accusato un malore mentre era alla guida facendo giusto in tempo ad accostare al lato della strada. Fissata la data del funerale. Lascia la moglie e la figlia

Comune di Ancona
Comune di Ancona

ANCONA – «Una persona sempre disponibile e un ottimo amministratore». Con queste parole l’assessore del Comune di Ancona Stefano Foresi ricorda Maurizio Cesarini, l’ex presidente presidente del consiglio comunale di Ancona nella giunta Sturani e assessore in quella di Galeazzi, ucciso da un infarto ieri (26 gennaio). Cesarini, 72 anni era a bordo della sua auto, una Fiat Panda, quando ha accusato un malore facendo giusto in tempo ad accostare al lato della strada (a Falconara Marittima) prima di perdere i sensi.

Purtroppo a nulla sono valsi i soccorsi portati dalla Croce Gialla di Ancona e dall’automedica, che hanno tentato in ogni modo di far ripartire il suo cuore. Per Cesarini non c’è stato niente da fare. 

L’assessore Foresi aveva avuto occasione di collaborare con Cesarini all’epoca della sua presidenza nel consiglio comunale dorico. Foresi ricorda che aveva messo in piedi la circoscrizione dei ragazzi e con Cesarini avevano organizzato visite guidate ai luoghi dell’olocausto. Cesarini era affetto da una cardiopatia. Le esequie si svolgeranno domani, martedì 28 gennaio, alle ore 15, presso la chiesa di Posatora Santa Maria Liberatrice. Cesarini lascia la moglie una figlia.