Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ancona, piazza Dante e il sacello medievale pronti per una nuova vita

Iniziati i lavori che trasformeranno l'area ai piedi del Palazzo degli Anziani, ci sarà anche un altro accesso all'area portuale. Saranno ultimati entro il 2023

Piazza Dante e il Palazzo degli Anziani

ANCONA – Lavori in corso tra il porto e Palazzo degli Anziani. L’area portuale avrà un nuovo ingresso pedonale, vicino all’edificio della Casa del Capitano: una scala che fa parte di un intervento che interessa tutta la zona, la parte portuale e quella sopra che va dalla Casa del Capitano a Palazzo degli Anziani. Al via i lavori di un lotto che si occuperà del recupero del sacello medievale, posto proprio di fianco al Palazzo degli Anziani e che sarà riportato alla luce grazie ai finanziamenti europei, della realizzazione della nuova piazza Dante, proprio sotto al Palazzo – questa parte di lavoro sarà successiva al resto –, e del rifacimento dell’area intorno alla Casa del Capitano, con tanto di scalinata. Il progetto, va ricordato, ha preso forma all’interno della strategia di sviluppo urbano sostenibile Iti Waterfront di Ancona 3.0, finanziata con i fondi europei Por Fesr, per un valore complessivo di 5 milioni di euro. Un progetto nato in seguito alla riapertura del porto antico nel 2015, che dovrebbe vedere la fine dei lavori entro il 2023.

La nuova piazza, proprio ai piedi del Palazzo degli Anziani, fungerà così da punto di ritrovo, di osservazione e di collegamento tra il sacello medievale, rimasto per anni in preda all’incuria e sconosciuto a molti, gli scavi archeologici del porto romano, osservabili dalla passerella che fiancheggia la Casa del Capitano, e il porto, che oltre agli attuali accessi avrà anche la nuova scalinata che si aggiungerà al varco Vittorio Emanuele, alla Portella Santa Maria e all’accesso doganale del Molo Da Chio. Nell’area portuale, sotto alla scalinata che partirà appena prima della passerella di legno posta tra la Casa del Capitano e gli scavi, sorgerà un’altra area, dove attualmente sono già in funzione le ruspe, che sarà attrezzata con delle panchine, una piazzetta da dove si potranno anche osservare gli scavi attraverso alcuni varchi già presenti sulle mura. Un nuovo accesso al porto insieme a un rinnovamento di tutta la zona che fa parte della storia della città e che, nelle intenzioni dell’amministrazione comunale, servirà anche a rendere il centro storico cittadino più attraente per i turisti e fruibile dagli stessi.