Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ancona piange Isabella Zammit, la maestra buona di tante generazioni

La maestra anconetana che per anni ha insegnato alle ex Mazzini e poi alle Faiani è stata sconfitta dal Covid all'età di 70 anni. Le sue colleghe hanno voluto ricordarla con commozione e affetto

Isabella Zammit
La maestra Isabella Zammit, morta di Covid all'età di 70 anni

ANCONA- Una maestra buona, affabile e con idee già moderne anche tanti anni fa. La descrivano così le colleghe a Isabella Zammit, una vita tra i banchi della scuola primaria, morta a causa Covid all’età di 70 anni nel weekend pasquale. La sua perdita ha lasciato profondo sgomento in città in quanto è stata maestra di tante generazioni dapprima alle ex scuole Mazzini e poi alle Faiani. Se ne è andata sabato 3 aprile, in un letto dell’ospedale di Torrette, accompagnata dall’affetto delle tante persone che le volevano bene. Un bene vero e sincero che si era guadagnata con la sua semplicità.

«Isabella è stata una mia collega ma anche la maestra di mia figlia – confida l’amica e maestra Lidia Mangani -. Ci siamo conosciute alle ex Mazzini nel centro storico e poi siamo passate insieme alle Faiani lavorando insieme a tempo pieno nella scuola del maestro Novelli. I ricordi che ci legano sono tanti, professionalmente parliamo di una persona molto preparata e di carattere affabile, tranquillo che allo stesso tempo sapeva far valere le sue idee di scuola e di didattica. Dopo il suo pensionamento ci siamo continuate a sentire, non con la frequenza di prima, ma quel tanto che bastava per restare in contatto. Era anche molto attiva sulle tematiche sociali che non disdegnava di difendere e coltivare».

La ricorda con grande affetto anche Lara Tangherlini, maestra che dalla Zammit ha imparato tanto: «Lo spessore di Isabella era incredibile al pari della sua sensibilità e della sua bravura. Molto di quello che so l’ho appreso da lei, è stata un modello nella mia carriera nel mondo dell’insegnamento. Mi ha insegnato il giusto approccio con i bambini, la generosità e l’altruismo. Quanto di più bello insomma, la ricordo dolce, preparata e aggraziata. Ogni minuto che trascorrevo vicino a lei mi faceva sentire accolta e coinvolta».

A piangere Isabella Zammit, oltre alle innumerevoli colleghe e amiche, il marito e due figli. I funerali si terranno oggi pomeriggio (6 aprile) alle 14.30 nella chiesa del Sacro Cuore ad Ancona nel rispetto della normativa anti-Covid.