Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

L’andamento della pandemia nelle Marche: incidenza su, ma terapie intensive in calo

L'occupazione dei malati Covid scende nei reparti di terapia intensiva, ma sale invece in area medica. L'ncidenza invece continua il trend in salita

(Foto: Adobe Stock)

ANCONA – Le Marche tornano in zona bianca da lunedì 21 marzo, ma dal primo aprile l’intero paese sarà in zona bianca dal momento che da quella data cadrà la classificazione a colori delle regioni in base alle fasce di rischio. Un sistema che ci ha accompagnato attraverso questi due anni di pandemia, da quando fu introdotto nel novembre 2020 dal governo Conte.

Mentre l’Italia ha imboccato la strada del ritorno verso la normalità, nel paese, come anche nelle Marche, la pandemia di Sars-Cov-2 ha rialzato la testa. L’incidenza dei casi positivi settimanali continua a crescere, così come i ricoveri, specie negli ultimi giorni. Ma andiamo per ordine.

Mettendo a confronto i dati della settimana scorsa con quelli attuali, si osserva che l’incidenza dei casi positivi sale passando da 753,76 a 1.063,21 casi su 100mila abitanti.

Sul fronte delle ospedalizzazioni nei reparti di Terapia Intensiva della regione la percentuale di saturazione dei posti letto da parte dei pazienti positivi al Covid è ancora in flessione e passa dal 6.25% al 4%. Nei reparti di Area Medica l’occupazione cresce rispetto add una settimana fa e passa dal 16,4% al 17,7%..