Continuano i vantaggi Citroen
Continuano i vantaggi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Promozioni Cose di Casa Jesi
Promozioni Cose di Casa Jesi

Pandemia e crisi, Acquaroli: «Servono aiuti, anche per i rincari delle bollette»

Il presidente della Regione Marche, intervistato su Sky Tg24 è tornato a parlare di zona arancione. Il governatore chiede interventi anche per i rincari che pesano sulle imprese e sulle famiglie

Francesco Acquaroli, presidente della Regione Marche

ANCONA – «Non bisogna dimenticare gli aspetti sociali ed economici della pandemia, soprattutto per le piccole e medie imprese che sono la stragrande maggioranza del nostro sistema produttivo. Servono aiuti, anche per i rincari delle bollette, altrimenti si rischia la desertificazione economica e occupazionale». Lo ha detto il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, su Sky Tg24.

Il governatore ha spiegato che accanto all’emergenza sanitaria, servono interventi per contrastare i rincari.  Sollecitato sul Green pass è tornato a rimarcare la sua posizione contraria a questo strumento: «Ho sempre detto che bisogna sostenere la campagna di vaccinazione, ma ora più che mai bisogna evitare la burocrazia e semplificare la vita agli operatori economici. La vaccinazione ha aiutato molto, ma ora c’è una massa di norme che crea incertezza».

In tal senso ha ricordato di aver chiesto insieme agli altri governatori di eliminare la classificazione a colori delle Regioni, e sul passaggio delle Marche in zona arancione, da ieri 7 febbraio, ha spiegato che «il virus ha ancora effetto, ma non è paragonabile a quello che è successo un anno fa, quando gli ospedali erano completamente riconvertiti al Covid e la situazione era critica».

Acquaroli ha fatto notare che «ora gli accessi per Covid sono pochi e le strutture stanno svolgendo l’attività ordinaria». Tra le richieste avanzate dai governatori, anche quella di distinguere i ricoveri Covid da quelli che avvengono per altre patologie e che sono anche positivi al virus.

In tal senso ha spiegato «la scorsa settimana avevamo una quarantina di persone in questa situazione, se avessimo potuto eliminarle dal computo, non avremmo avuto più gli indici per passare in zona arancione». Intervenendo infine sulla vaccinazione anti Covid, ha rimarcato che «a gennaio abbiamo affettato quasi 500mila inoculazioni».

© riproduzione riservata

Casa del Materasso Jesi