Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Palestre chiuse, Acquaroli: «Chiederemo incontro alla Vezzali. Servono soluzioni»

Il presidente della Regione Marche annuncia sulla sua pagina Facebook che intende chiedere un incontro al sottosegretario allo Sport per il mondo del fitness afflitto dalle chiusure legate alla pandemia

Francesco Acquaroli, presidente Regione Marche

ANCONA – «Chiederemo un incontro al sottosegretario allo sport, Valentina Vezzali, per rappresentare le istanze di questo settore che merita risposte e soluzioni concrete per ripartire». Ad annunciarlo è il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, in un post sulla sua pagina Facebook. 

Il governatore sottolinea che «sono stati giorni importanti per lo sport marchigiano». «Tra le vittorie che abbiamo celebrato felicemente, nei giorni scorsi – osserva – anche quella delle ragazze del Calcio a 5 Città di Falconara che hanno vinto la loro prima Coppa Italia».

Acquaroli spiega: «nei giorni scorsi ho incontrato i rappresentanti del mondo del fitness e delle palestre. Quello del sport, a tutti i livelli, è uno dei settori più colpiti e che ha grande voglia di riscatto», per questo intende chiedere un incontro alla campionessa di scherma jesina Vezzali, oggi sottosegretario allo sport

In Italia, secondo l’ultima indagine Unioncamere (2019), sono 5.100 le palestre private: 8,44 ogni 100mila abitanti. La regione che conta più strutture è la Lombardia che ne ha 1.072, un quinto del totale italiano, ma le Marche in proporzione al numero di abitanti si classificano come seconda regione in Italia, dietro l’Abruzzo: le Marche hanno 10,88 palestre ogni 100mila abitanti, l’Abruzzo 12,04

Il mondo dello sport, insieme a spettacolo e ristorazione sono tra i settori più colpiti dalle chiusure imposte per limitare la diffusione del virus.