Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Esodo vacanziero e sicurezza, al via “On site” la campagna della Polizia di Stato (VIDEO)

Promossa in collaborazione con Autostrade per l'Italia si è svolta presso l'area di servizio Conero Ovest. Presenti il Questore di Ancona Claudio Cracovia e il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per le Marche Dario Sallustio. In occasione del contro esodo si sposterà nell'area di servizio Conero Est

ANCONA – Educare alla sicurezza stradale per prevenire l’incidentalità che si registra con maggiore frequenza proprio nel periodo estivo, in concomitanza con le partenze per le vacanze.
È questo l’obiettivo di “On site”, la campagna di educazione stradale della Polizia di Stato promossa in collaborazione con Autostrade per l’Italia. L’iniziativa che toccherà diverse città italiane nelle Marche si è tenuta oggi (23 luglio) presso l’area di servizio Conero Ovest che si trova lungo il tratto autostradale dell’A 14 dopo il casello di Ancona sud in direzione Loreto-Porto Recanati. Presente il Pullman Azzurro della Polizia di Stato e il camper di Autostrade per l’Italia, dove adulti e bambini hanno potuto beneficiare di una vera e propria “formazione” alla sicurezza stradale, intesa non solo come utente della strada in quanto conducente di auto, ma anche come pedone o utente a due ruote.

Presenti all’iniziativa, il Questore di Ancona Claudio Cracovia, il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per le Marche Dario Sallustio e il commissario capo del Compartimento Polizia Stradale per le Marche Rita Padovani. La campagna, iniziata il 20 luglio, terminerà la prima settimana di settembre e nella fase del contro esodo si sposterà nell’area di servizio Conero Est, in direzione nord.

Una campagna, come ha sottolineato il Questore di Ancona Claudio Cracovia, «una iniziativa di ampio respiro, di prossimità e di prevenzione, non di repressione».

Tra i consigli più importanti per guidare in sicurezza c’è quello di concentrarsi alla guida, ricorda il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale per le Marche Dario Sallustio: «Una delle cause più frequenti di incidenti stradali è l’uso dello smartphone alla guida, ma non dimentichiamo la velocità eccessiva con il superamento dei limiti imposti dalla normativa, causa anche questa di insicurezza, che allunga gli spazi di frenata».

Camper con infermiera della Croce Rossa a bordo, uso non corretto dello smartphone, eccesso di velocità e mancato uso delle cinture di sicurezza, assunzione di alcool e droghe sono le principali cause di incidenti su strade e autostrade. Per questo gli agenti della Polizia Stradale e il personale di ASPI (Autostrade per per l’Italia) hanno fornito agli automobilisti tutte le informazioni per guidare in maniera sicura. Una bella iniziativa che ha coinvolto anche i più piccoli intesi come utenti della strada in qualità di pedoni o di ciclisti. Oltre alle informazioni sul traffico in tempo reale, a notizie e consigli utili per una guida sicura, adulti e ragazzi hanno potuto visionare video e compilare quiz digitali sui corretti comportamenti da tenere su strada.

A bordo del camper di Autostrade per l’Italia, il personale infermieristico della Croce Rossa Italiana ha fornito assistenza sanitaria di primo livello. Il mezzo è infatti attrezzato per rispondere a necessità sanitarie che possono presentarsi durante un viaggio, quali medicazioni, misurazioni di parametri quali pressione sanguigna e battito cardiaco. Ai viaggiatori è stato consegnato un etilometro, una borraccia termica e materiale informativo, inoltre hanno potuto sperimentare, passeggiando bendati su una speciale pista da percorrere a piedi, gli effetti della guida in stato di ebbrezza. Una dimostrazione pratica ed efficace di come sia pericoloso guidare in quelle condizioni.