Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Festa dei Lavoratori, sirene all’unisono al Porto di Ancona per omaggiare i marittimi

Coordinate dalla Capitaneria di Porto hanno suonato alle 12 unendosi simbolicamente al canto delle altre navi attraccate in tutti i porti del mondo per ricordare l'impegno di una categoria di lavoratori spesso invisibili: i marittimi. All'iniziativa ha aderito l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale

porto di Ancona
Porto di Ancona - Foto di Miglena Neukirch da Pixabay

ANCONA – Esprimere solidarietà verso tutti i marittimi che stanno trascorrendo il primo maggio a bordo delle navi. È con questo obiettivo che alle 12 di oggi le sirene del porto di Ancona hanno suonato all’unisono con quelle degli altri scali sparsi nel mondo. L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale ha aderito alla manifestazione mondiale del primo maggio che si è svolta in tutte le città di mare per omaggiare una categoria di lavoratori spesso invisibile ma che vede una schiera nutrita di lavoratori: sono infatti 1,2 milioni i marittimi che quotidianamente lavorano ogni giorno sulle navi, costretti spesso a lunghi periodi di lontananza dalle loro famiglie.

Un mestiere duro ma cruciale per garantire il commercio mondiale ed il trasporto dei passeggeri e che è doveroso omaggiare proprio in occasione della Festa dei Lavoratori. Coordinate dalla Capitaneria di Porto anche ad Ancona le navi si sono fatte sentire destando con il loro canto l’attenzione degli anconetani chiusi in casa per l’epidemia e regalando un momento di grande suggestività.

1° Maggio – Il Comando Generale delle Capitanerie di Porto promuove l’iniziativa della ICS per la Gente di MareUn gesto di vicinanza e solidarietà per tutti i Lavoratori del mare costretti in questo periodo di emergenza sanitaria a lunghe permanenze a bordo.E’ questa la motivazione dell’iniziativa della International Chamber of Shipping – Organizzazione Mondiale dello Shipping (ICS) – che, in occasione della Festa del Lavoro, chiede, come segnale di vicinanza a tutti i marittimi, che tutte le navi attraccate in tutti i porti del mondo azionino le sirene di bordo alle ore 12:00 locali del 1° Maggio.Il Comando Generale della Capitanerie di Porto ha, pertanto, inviato una nota a tutte le Direzioni Marittime per promuovere questa iniziativa al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza dell’intero comparto marittimo e per esprimere solidarietà a tutta la Gente di Mare del mondo in questo difficile e complesso periodo storico. #portoanticoancona #ancona

Pubblicato da Fabio Spaccavento su Venerdì 1 maggio 2020

Video di Fabio Spaccavento, Corpo dei piloti di Ancona.

«Il nostro pensiero e la nostra solidarietà vanno in particolare a tutti quei marittimi che in molti scalo del mondo non possono ancora scendere dalle loro imbarcazioni o per problemi sanitari o perché impegnati a garantire la sicurezza delle navi nello stazionamento in porto» fanno sapere dell‘Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico.

Proprio nei giorni scorsi, il 28 aprile, al Porto di Ancona ha attraccato la nave da crociera Costa Magica con a bordo i 617 membri dell’equipaggio: l’imbarcazione era rimasta bloccata dall’inizio dell’epidemia ai Caraibi con il personale a bordo, poi è riuscita a rientrare in Italia, trovando accoglienza proprio nello scalo dorico. Un lungo periodo per l’equipaggio che è ancora bloccato sulla nave per la quarantena.

Il Comando Generale delle Capitanerie di Porto ha promosso l’iniziativa della International Chamber of Shipping – Organizzazione Mondiale dello Shipping (ICS) «per esprimere un gesto di vicinanza e solidarietà per tutti i lavoratori del mare costretti in questo periodo di emergenza sanitaria a lunghe permanenze a bordo» fanno sapere dalla Capitaneria di Porto di Ancona.