Banco Marchigiano Risparmiolandia
Banco Marchigiano Risparmiolandia
Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Ancona: farfalle rosse sulle vetrine e lezione di difesa personale per dire “basta alla violenza contro le donne”

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le imprenditrici di Corso Amendola e i giovani del Rotaract Club Ancona hanno organizzato delle iniziative di sensibilizzazione

ANCONA- Farfalle rosse sulle vetrine come simbolo della lotta al femminicidio e una lezione di difesa personale per dare “un calcio” alla violenza. Il 25 novembre ad Ancona, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, diverse associazioni hanno deciso di organizzare delle iniziative di sensibilizzazione sul tema per dire basta alle violenze fisiche e psicologiche che milioni di donne subiscono dentro e fuori le mura domestiche.

Venerdì 25 le imprenditrici di Corso Amendola esporranno nelle vetrine dei loro negozi delle farfalle rosse realizzate dai bambini dell’Istituto Comprensivo Scocchera di Pietralacroce. Alle 16.30 presso “Il Trucco c’è” in Corso Amendola incontreranno una rappresentanza della scuola, i genitori con i bambini e una rappresentanza delle istituzioni per presentare il progetto “farfalle libere”.

«L’iniziativa nasce da Corso Amendola perché il 90% delle attività di questa zona sono gestite da donne, da sempre molto sensibili a questo tema – spiega Angela Migliaccio, portavoce imprenditrici Corso Amendola-. Pensiamo che unendoci ed esponendo nelle nostre vetrine delle farfalle rosse come simbolo della lotta al femminicidio possiamo dare più voce e più forza al messaggio di fermare la violenza sulle donne».

«È importante il coinvolgimento delle bambine e dei bambini in questa iniziativa perché l’educazione al rispetto reciproco e dell’altro diverso da sé nasce già dalla tenera età e rappresenta un patrimonio fondamentale per tutto il percorso di vita», commenta l’assessore alle Politiche Educative, Tiziana Borini.

I giovani del Rotaract Club Ancona hanno invece organizzato per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne l’iniziativa “Un calcio alla violenza”. Si tratta di una lezione di difesa personale tenuta dal Maestro Angelo Gramazio, docente nazionale di difesa personale ASI, durante la quale verrà mostrata l’applicazione delle leve articolari. L’incontro si terrà il 25 novembre alle ore 18.30 nella palestra di via Sacripanti 7 ad Ancona (vicino al campo da baseball) ed avrà la durata di un’ora e trenta circa. La lezione è aperta a tutti, uomini e donne, e la quota di partecipazione è di 10 euro.

«Il ricavato dell’evento sarà destinato all’acquisto di un defibrillatore per rendere Ancona una città cardioprotetta nell’ambito del progetto Rotaheart – afferma Federica Trifogli, presidente Rotract Club Ancona-. Rispetto alle iniziative che proponiamo solitamente, per la giornata contro la violenza sulle donne abbiamo voluto organizzare qualcosa di pratico e utile».

Per partecipare alla lezione di difesa personale è necessario indossare tuta e scarpe da ginnastica. La prenotazione è obbligatoria al seguente link: https://tinyurl.com/2p8vydxk.

Natale a Gradara