Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

L’ex Pesca Fattorini non c’è più: ecco come è cambiato il Trave – FOTO

Siamo andati a vedere come è cambiato lo scenario dopo la demolizione della famosa palafitta che, per circa 70 anni, ha fatto parte della baia di Portonovo

Il Trave prima e dopo la demolizione dell'ex Pesca Fattorini

ANCONA- L’ex Pesca Fattorini al Trave è stata demolita. I lavori di abbattimento, da effettuare solo con l’utilizzo di motopontoni e con il mare calmo, sono terminati venerdì scorso (17 gennaio).

Il casotto in cemento armato costruito sullo scoglio negli anni ’50 da Raffaele Fattorini come postazione da pesca fissa e allevamento di moscioli, venne acquistato negli anni successivi dall’imprenditore Virgili per farne un allevamento di balleri. Divorato dal vento e dalle mareggiate e non potendo essere ristrutturato per via di una norma del piano regolatore del Parco del Conero, ormai era divenuto un rudere pericoloso e a rischio crollo. Da qui l’ordinanza di abbattimento.

Siamo andati a vedere come si presenta il Trave senza la famosa palafitta dopo che, per circa 70 anni, ha fatto parte dello scenario della baia di Portonovo.

La demolizione dell’ex Pesca Fattorini al Trave

Affacciandosi dal belvedere lo scoglio del Trave si allunga, affiora dall’acqua e si scontra con le onde che si infrangono prima di raggiungere la riva. Sui cartelli l’ex Pesca Fattorini è ancora segnalata ma basta spostare di poco lo sguardo per accorgersi che manca qualcosa. Fa uno strano effetto non vedere più la palafitta, eppure guardando verso il Monte dei Corvi l’incantevole bellezza della baia non cambia e la sensazione di trovarsi di fronte ad una natura incontaminata è ancora più forte.