Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Covid, al via la vaccinazione all’Università Politecnica delle Marche. D’Errico: «Adesione molto alta»

Si procede al ritmo di 180 vaccinati al giorno nell'Ateneo dorico dove ha preso avvio la vaccinazione contro il covid del personale docente e non docente, dopo le prove tecniche del weekend

L'università di Medicina ad Ancona

ANCONA – «L’adesione è molto alta e tutto sta procedendo per il meglio». Così il professor Marcello D’Errico preside della Facoltà di Medicina dell’Università Politecnica delle Marche, nella giornata in cui è scattata la vaccinazione contro il covid-19 del personale docente e non docente dell’Ateneo dorico, dopo le prove svolte nelle giornate del weekend.

La campagna di vaccinazione vede la somministrazione del vaccino AstraZeneca per ora nel personale universitario fino ai 65 anni di età, nell’attesa di indicazioni da parte della Regione, dopo la circolare diramata ieri dal ministro della Salute Speranza che ha aperto all’impego di questo vaccino anche agli over 65, mentre sul personale affetto da patologie vinee somministrato il vaccino Pfizer Biontech e Moderna.

Marcello D’Errico, preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche (immagine di repertorio)

Alla Politecnica le dosi vengono iniettate presso il polo Murri della Facoltà di Medicina, ad Ancona, e interessa quasi 1.900 persone tra docenti e amministrativi, al ritmo di 180 dosi al giorno, tanto che il 19 marzo è previsto il termine della somministrazione della prima dose. La settimana successiva saranno somministrati i vaccini Pfizer e Moderna al personale affetto da comorbilità.

Da maggio scatterà la somministrazione delle seconda dose di AstraZeneca, mentre si partirà prima per quanto concerne gli altri due vaccini che richiedono una somministrazione della seconda iniezione dopo 21 giorni. «Sta funzionando tutto per il meglio – spiega D’Errico -: la mattina prendiamo le dosi di vaccino all’Inrca e le prepariamo in funzione alle prenotazioni ricevute, per somministrarle nei 5 punti vaccinali che abbiamo allestito».

La tenda di primo soccorso allestita alla Facoltà di Medicina di Ancona

Un percorso, quello della vaccinazione, che è stato organizzato di tutto punto dalla Facoltà di Medicina dell’Ateneo, dove è stata predisposta una ambulanza sempre a disposizione nel caso in cui si verifichino reazioni avverse che precisa D’Errico «finora non ci sono state» ed è stata allestita una tenda di primo soccorso. Il preside rimarca che è stato organizzato anche un «servizio di sicurezza per la gestione dei flussi» e che le prenotazioni continuano ad arrivare.