Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Screening di massa nelle Marche, i dati della seconda giornata

Sono 34 i positivi al coronavirus rilavati su 8.598 tamponi antigenici rapidi testati, lo 0,3% dei test. La campagna gratuita, rivolta a tutti i cittadini, prosegue nelle città di Ancona, Fermo, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro e Urbino fino al 23 dicembre

Lo screening di massa al PalaIndoor di Ancona

ANCONA – Trentaquattro positivi su 8.598 tamponi antigenici testati, lo 0,3% dei test. È il bilancio della seconda giornata di screening di massa nelle Marche. Ad Ancona sono 6 i positivi al coronavirus su 1.986 persone testate, a Pesaro Urbino 23 su 2.261 test, 3 a Macerata su 1.090 tamponi analizzati, nessun positivo a Fermo su 1.384 test e 2 positivi ad Ascoli Piceno su 1.877 tamponi antigenici rapidi analizzati. 

«Questa operazione è particolarmente importante – ha dichiarato l’assessore alla Sanità Filippo Saltamartini – , ci appelliamo al senso civico dei cittadini e li invitiamo a prendere parte allo screening. Più sarà maggiore la partecipazione più questo ci consentirà di gestire meglio l’epidemia e la tenuta delle nostre strutture sociosanitarie».

La campagna di screening gratuita disposta dalla Regione Marche ha preso avvio nella giornata di venerdì 18 dicembre in 6 città delle Marche, Ancona, Fermo, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro e Urbino e proseguirà fino al 23 dicembre, mentre ad Ancona riprenderà dal 27 al 30 dicembre.

Nella prima giornata erano stati 39 i positivi rilevati  su 8.254 persone analizzate, pari allo 0,4% dei test. Ad Ancona 6 i positivi su 1.555 tamponi antigenici rapidi eseguiti complessivamente al PalaIndoor nella prima giornata di screening di massa gratuito sulla popolazione positivo uno 0,3% dei test. A Pesaro e Urbino sono 25 i positivi su 2.563 testati, uno 0,9%. A Macerata 2 i positivi su 653 testati, uno 0,3% dei test. A Fermo 4 positivi su 1.150 test eseguiti, uno 0,3% dei test. Ad Ascoli Piceno i positivi sono 2 su 2.333 testati, uno 0,9% dei test eseguiti. La prima fase dell’iniziativa che vede le Marche prime in Italia ad avviare una campagna gratuita di questo genere, proseguirà fino al 23 dicembre.