Centro Pagina - cronaca e attualità

Attualità

Coronavirus, via libera al nuovo decreto. Multe fino a 3mila euro e più libertà per i governatori

Pene più severe per chi trasgredisce le misure anti.contagio e possibilità per i presidenti delle regioni di adottare provvedimenti più restrittivi. Sono le principali misure del nuovo decreto approvato dal Consiglio dei Ministri nel pomeriggio

La conferenza stampa di Conte sui provvedimenti per l'emergenza coronavirus
La conferenza stampa di Conte sui provvedimenti per l'emergenza coronavirus

ANCONA – Multe fino a 3mila euro per chi viola le norme anti contagio e più libertà per i governatori regionali di disporre misure più restrittive nelle regioni più colpite dal Coronavirus. Sono alcune delle misure previste dal nuovo decreto varato nel pomeriggio dal Consiglio dei ministri e annunciate dal premier Giuseppe Conte nel corso della diretta Facebook da Palazzo Chigi

Anche se il coordinamento dell’emergenza rimarrà in capo al governo, i governatori avranno la mano un pò più libera, in ogni caso, ha sottolineato Conte «ogni iniziativa» dovrà essere «trasmessa ai presidenti delle Camere» ai quali il presidente del Consiglio dovrà «riferire ogni 15 giorni». Il nuovo decreto che «riordina la disciplina dei provvedimenti adottati in fase emergenziale», prevede multe più salate in caso di violazione delle misure più restrittive, con multe che potranno variare da 400 a 3mila euro.

In diretta da Palazzo Chigi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Martedì 24 marzo 2020

Conte ha poi spiegato che sta lavorando con i sindacati sul fronte delle attività produttive per delineare quelle essenziali e quelle che non lo sono: «Stiamo facendo aggiustamenti coinvolgendo i sindacati» ha detto auspicando che siano scongiurati scioperi perché ha sottolineato che «il Paese non se lo può permettere».

Un chiaro riferimento al ventilato sciopero dei carburanti, la cui filiera, ha spiegato, insieme a quella alimentare deve essere garantita. «Stiamo vivendo una situazione drammatica ma stiamo reagendo in modo efficace rispetto a quello che era la situazione di partenza» ha concluso rispondendo alle sollecitazioni dei giornalisti nel corso della diretta.